Meningite purulenta - sintomi e trattamento negli adulti

Meningite purulenta - infiammazione purulenta delle membrane del cervello causata da streptococchi, pneumococchi, stafilococchi, bastoncini piocianici, microbi intestinali, ecc. La meningite purulenta è comune nelle persone di tutte le età.

I fattori di rischio includono: fumo, insolazione, stress frequenti, raffreddamento eccessivo del corpo, bere eccessivo, faringite, mal di gola, infezioni respiratorie acute.

Motivi

Il più delle volte, gli agenti causali di meningiti purulente sono i rappresentanti della microflora batterica - meningococco, pneumococco, Haemophilus influenzae (influenza bacillus), Pseudomonas aeruginosa, vari tipi di stafilococchi e streptococchi, gonococchi, salmonella, E. coli, gli agenti di tifo e listeriosi.

Ma a volte la meningite purulenta si sviluppa anche con un'infezione fungina (più spesso ha ancora un carattere non purulento e sieroso): criptococcosi, coccidioidosi e candidosi. La causa della meningite purulenta può essere e protozoi, ad esempio alcuni tipi di amebe.

  1. La meningite purulenta primaria causata dal meningococco viene trasmessa principalmente da goccioline trasportate dall'aria: l'infezione da meningite si verifica quando starnuti, tosse, baci, attraverso oggetti infetti da saliva, e così via.
  2. La meningite secondaria, che è una complicazione di alcuni altri processi infiammatori (rinogeni, otogenici, odontogeni e così via), di regola, non è contagiosa.

Meningite purulenta secondaria

La meningite purulenta secondaria si verifica quando c'è un focus purulento nel corpo. Possono svilupparsi a seguito del trasferimento diretto dell'infezione da focolai purulenti al rivestimento del cervello, ad esempio con otite o seno purulento, trombosi dei seni dura madre, ascesso cerebrale o metastasi da focolai purulenti situati a distanza, ad esempio con ascessi o bronchiectasie endocardite polmonare, ulcerosa, ecc. La meningite purulenta a volte complica la penetrazione delle ferite del cranio.

Gli agenti causali della meningite purulenta secondaria possono essere vari batteri: - pneumococchi, stafilococchi, emofilo bacillo Afanasyev - Pfeiffer, salmonella, pseudomonas aeruginosa, listerella.

Sintomi di meningite purulenta

All'inizio, la meningite negli adulti manifesta sintomi simili a molte altre malattie. Avendoli notati, è necessario consultare un medico il più presto possibile al fine di prevenire terribili complicazioni. Successivamente, si sviluppa una meningite purulenta, i cui sintomi sono abbastanza specifici.

Il periodo di incubazione è di 1-5 giorni. La malattia si sviluppa in modo acuto: forti brividi, la temperatura corporea sale a 39-40 ° C.

Si verifica un dolore intenso alla testa con nausea o vomito ripetuto e cresce rapidamente. Ci possono essere delirio, agitazione psicomotoria, convulsioni, coscienza alterata. Nelle prime ore vengono rilevati gusci (rigidità dei muscoli del collo, sintomo di Kernig), che aumentano dal 2-3 ° giorno della malattia.

  1. Sintomo Crenatura: il malato non è in grado di indolenzire completamente le gambe.
  2. Il sintomo di Brudzinsky è la flessione incontrollata del paziente delle articolazioni dell'anca e del ginocchio.

Riflessi profondi accelerati, addominali - ridotti. Nei casi più gravi, sono possibili lesioni dei nervi cranici, in particolare coppie III e VI (ptosi, anisocoria, strabismo, diplopia), meno spesso - coppie VII e VIII. Il 2-5 ° giorno della malattia, le herpes labiale appaiono spesso sulle labbra.

A volte ci sono anche varie eruzioni cutanee (più spesso nei bambini) di natura emorragica, che indicano meningococcemia. Il fluido cerebrospinale è torbido, purulento, scorre sotto pressione aumentata.

Pleocitosi neutrofila (fino a diverse decine di migliaia di cellule in 1 microlitro), elevato contenuto proteico (fino a 1-16 g / l), livelli ridotti di zucchero e cloruri. Negli strisci di sedimenti del liquido cerebrospinale dopo la colorazione di Gram viene rilevato il meningococco. Può anche essere distinto dal muco prelevato dalla faringe. Nel sangue - leucocitosi (fino a 30-109 / l) e un aumento dell'ESR.

Nei bambini in età prescolare, la malattia assume spesso la forma di meningoencefalite, in cui i sintomi principali sono attività fisica, confusione, segni di lesioni ai nervi cranici: strabismo, paralisi facciale e laringea. Con un tale corso, lo stadio della paralisi si verifica piuttosto rapidamente e quando il liquido cerebrospinale viene bloccato dal pus, si sviluppa l'idrocefalo.

Nel caso della setticemia meningococcica, sono pronunciate sindromi pronunciate di permeabilità vascolare e coagulazione intravascolare. Allo stesso tempo, sulla pelle si formano emorragie di forma irregolare degli emisferi, che sporgono sopra la superficie della pelle e necrosi, siti di necrosi.

Complicazioni

Le complicanze e le conseguenze della meningite negli adulti sono molto pericolose per la salute umana e la vita, possono essere evitate se il trattamento della malattia viene avviato tempestivamente.

Le conseguenze della meningite purulenta includono:

  • Sindrome cerebrastenica;
  • mal di testa;
  • aumento della fatica;
  • squilibrio dell'attenzione;
  • incapacità di stress prolungato;
  • irritabilità;
  • sbalzi d'umore;
  • pianto;
  • fussiness;
  • attività motoria eccessiva;
  • letargia generale;
  • pensiero lento.

Una complicazione precoce e terribile che può essere accompagnata da meningite purulenta è il gonfiore del cervello, che porta alla compressione del tronco encefalico con centri vitali situati al suo interno. Il gonfiore acuto del cervello, di regola, si verifica il 2-3 ° giorno della malattia, con una forma fulminea - nelle prime ore.

Prospettiva

Secondo alcuni dati, nel 14% dei casi, la meningite purulenta è fatale. Tuttavia, con un trattamento tempestivo e corretto, la meningite purulenta ha una prognosi generalmente favorevole.

Dopo aver sofferto di meningite, astenia, si possono osservare disturbi dinamici del liquido cerebrospinale, perdita dell'udito neurosensoriale e alcuni lievi sintomi focali. Le conseguenze gravi della meningite purulenta (idrocefalo, amaurosi, sordità, demenza, epilessia) sono rare ai nostri giorni.

Trattamento della meningite purulenta

La meningite purulenta con un trattamento adeguato e tempestivo si ritira completamente dopo due settimane. Ai primi segni della malattia il paziente deve essere ricoverato in ospedale e determinato nel reparto di terapia intensiva.

Prima di tutto, il medico prescrive l'uso di farmaci antibatterici che hanno un effetto direttamente sul cervello. Se dopo tre giorni di terapia in questo gruppo non vi è alcun miglioramento, viene indicata una seconda puntura del liquido cerebrospinale. E poi le droghe cambiano.

Per alleviare i sintomi di intossicazione con meningite purulenta negli adulti, vengono prescritti liquidi per via endovenosa. I farmaci diuretici sono anche applicabili per rimuovere le tossine dal sangue. Mezzi lenitivi prescritti in caso di convulsioni gravi e frequenti. E per ripristinare la circolazione cerebrale nominato farmaci speciali.

Guarda il video: È pericoloso, non va mangiato. Coop ritira prodotto. Cosa sta succedendo. LE NOTIZIE DEL GIORNO (Ottobre 2019).

Lascia Il Tuo Commento