Sangue dall'ano durante la defecazione: cause, trattamento

Di norma, le persone tacciono sulle malattie che colpiscono i genitali e l'ano. Per qualche ragione, la maggior parte si vergogna di tali disturbi. Si rivolgono ai medici già in situazioni molto difficili e trascurate o non ricorrono affatto ai loro servizi. C'era un'eccezione e un problema come il sangue dell'ano durante un movimento intestinale.

Allo stesso tempo, vale la pena sapere che il sanguinamento anale può manifestare gravi malattie del tratto gastrointestinale, che rappresentano una minaccia per la salute e talvolta la vita del paziente. Pertanto, ignorare un sintomo così formidabile non può essere né il paziente né il medico, per prevenire un ulteriore sviluppo della malattia e delle sue complicanze.

Se passiamo alle statistiche, si osserva il sanguinamento più frequente dall'ano nelle donne e negli uomini con emorroidi. In questa malattia, il sangue viene secreto dall'ano, di solito senza dolore, durante o alla fine dell'atto di defecazione, spesso gocciolante, a volte - a getto e in casi avanzati - sotto forma di "spray". Il colore è scarlatto.

Cause di sanguinamento dall'ano

Perché il sangue viene dall'ano e cosa fare in questo caso? Negli adulti, questo sintomo è principalmente associato a danni alla mucosa del retto e del colon.

Il sanguinamento rettale non può essere correlato alla banalità banale, a cui puoi rinunciare. In caso di insorgenza con o dopo un movimento intestinale, accompagnato da dolore o senza di esso, è indispensabile contattare il proctologo al fine di condurre un trattamento adeguato con una diagnosi tempestiva.

Cause comuni di sangue dall'ano nelle donne e negli uomini:

  1. Il leader di questo sintomo sono le emorroidi. Di solito, il sangue appare dopo la defecazione. Il colore del sangue è scarlatto, il sangue non si mescola con le feci.
  2. Colite. In questa malattia, l'infiammazione e l'ulcerazione si verificano in qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, molto spesso nell'intestino crasso.
  3. Ragade anale. Il sangue dal retto è in piccole porzioni, osservato dopo le feci, accompagnato da dolorose sensazioni di bruciore immediatamente dopo un movimento intestinale.
  4. Il sangue può apparire con costipazione. Il corpo umano è costruito in modo tale che la griglia dei vasi sanguigni sia sufficientemente densamente sviluppata all'interno dell'ano.
  5. Polipi. Il volume del sanguinamento dipende dalla posizione e dalle dimensioni del polipo e può essere sia debole che abbondante.
  6. Proctite. Ulcerazione della mucosa del retto, seguita da infiammazione. Il sangue è accompagnato da muco, mescolato con le feci.
  7. Gastrite di qualsiasi natura. C'è un forte sanguinamento. La sedia è decorata.
  8. Ulcera gastrica e duodenale. Accompagnato da sanguinamenti profusi contemporaneamente al rilascio di feci catramose (la cosiddetta mereny). Il primo segno di una tale malattia è il vomito di sangue.
  9. Diverticolosi - la formazione di un diverticolo (tasche e sporgenze sulla mucosa intestinale). Quando vengono feriti durante un movimento intestinale, le feci mescolate con il sangue vengono secrete.
  10. Cancro del retto. Il sanguinamento in questo caso è simile al sanguinamento dal retto durante la formazione di polipi.
  11. Sanguinamento nelle persone con infezione da HIV. La causa non è la malattia stessa, ma una ridotta immunità, che contribuisce alla rapida progressione di una qualsiasi delle malattie, comprese quelle con sintomi di sanguinamento dall'ano.
  12. Le vene varicose dell'esofago.
  13. Altre malattie sistemiche.

In alcuni casi, un fenomeno come il sangue scarlatto dall'ano può essere il risultato (effetto collaterale) dell'assunzione di determinati farmaci (antibiotici, farmaci che contengono potassio).

Colore del sangue

Per la natura del sangue secreto, è possibile giudicare le possibili malattie nelle donne e negli uomini:

  1. Il colore ciliegia del sangue è caratteristico delle patologie del colon.
  2. Il sanguinamento rettale rosso indica lo sviluppo del cancro e la presenza di polipi. La comparsa di un polipo nel retto non è una malattia incurabile, poiché i polipi sono indicati come tumori benigni.
  3. Il sangue scarlatto dall'ano, che hai trovato sulla biancheria intima o quando si utilizza la carta igienica, può indicare una ragade anale o emorroidi.
  4. I coaguli di sangue scuro dall'ano indicano la presenza di malattie come la diverticolosi e il gonfiore del colon.
  5. Lo scarico nero e le feci catramose sono segni di malattie dello stomaco, dell'intestino tenue e del duodeno.

Scarlatto di sangue dall'ano durante i movimenti intestinali

Sanguinamento anale di varia intensità può indicare gravi problemi al sistema digestivo. Il colore del liquido può essere utilizzato per determinare la sezione dell'intestino che è stata danneggiata.

Pertanto, il sangue scarlatto escreto dall'ano senza dolore indica una violazione dell'integrità dei tessuti del retto, del colon o delle malattie dell'ano. Molto spesso si tratta di emorroidi o ragade anale.

Emorroidi

Le emorroidi possono essere accompagnate dal rilascio di sangue dopo i movimenti intestinali e durante le feci. Il sanguinamento si manifesta quando il sangue scende sulla carta o sul bucato. In questo caso, il sangue sarà scarlatto.

Le scariche di solito compaiono dopo aver superato una feci solide o solide, a volte si verificano dopo un intenso esercizio fisico. Con le emorroidi, così come con ragadi anali, i coaguli di sangue possono rimanere sulle feci. Un sintomo caratteristico delle emorroidi sono le formazioni nodose rosse che cadono dal retto, possibilmente con una sfumatura bluastra.

I principali farmaci per il trattamento delle emorroidi sono agenti anti-varicosi che normalizzano la circolazione sanguigna e il deflusso venoso dagli organi pelvici. I rappresentanti di questo gruppo di farmaci sono troxevasin, escuzane, reparil, tribenozide, anavenol, aspirina, detralex. Tuttavia, la gamma del loro uso è limitata a controindicazioni ed effetti collaterali.

Se i metodi conservativi non aiutano, viene prescritto un trattamento operativo delle emorroidi:

  1. Legatura del lattice: viene inserito un anello sulla gamba dell'emorroide estesa, con conseguente alterazione della circolazione sanguigna e morte dei tessuti delle emorroidi;
  2. Scleroterapia: il medico inietta un agente nell'emorroide estesa, che porta al collasso delle sue pareti, che consente di eliminare le emorroidi di I-III grado;
  3. Emorroidectomia: durante l'operazione, il medico rimuove i vasi dilatati emorroidali, dopo di che la ferita viene solitamente suturata;
  4. Elettrocoagulazione: durante l'anoscopia, l'elettrodo coagula il nodo emorroidario, dopo di che i suoi tessuti muoiono e infine scompaiono.

Ragade anale

Il delicato problema della ragade anale si trova principalmente nelle persone stitiche. La ritenzione delle feci, le feci dure combinate con l'irritazione della zona anorettale con sapone e prodotti per l'igiene sono piene di microinterruzioni della pelle e delle mucose.

Di conseguenza, ogni viaggio in bagno si trasforma in tortura. Temendo la defecazione provoca costipazione psicologica, il circolo vizioso si chiude. I principali sintomi della ragade anale: sangue nelle feci e dolore pronunciato durante lo svuotamento dell'intestino. Il medico fa una diagnosi dopo aver rilevato una crepa nel sito del passaggio dalla mucosa rettale alla pelle.

Polipi intestinali

Queste sono neoplasie benigne che crescono sul peduncolo o che si trovano su un'ampia base. Per molto tempo, i polipi non si manifestano in alcun modo, meno spesso i pazienti hanno costipazione o diarrea associati a ridotta attività intestinale.

Il pericolo della malattia sta nel fatto che i polipi spesso degenerano in un tumore canceroso. La superficie dei polipi può sanguinare e più grande è la formazione, più facile è danneggiarne la superficie.

Tumori intestinali maligni

Un contrappeso ai polipi sono tumori maligni. Possono anche sanguinare in qualsiasi fase del loro sviluppo. Molto spesso, inizialmente si fanno sentire, dall'aspetto del sangue dall'ano o dall'ostruzione intestinale. È molto più facile diagnosticare se si trovano nel retto. Quindi, qualsiasi medico, dopo aver condotto il suo esame digitale, sarà in grado di rilevare il problema in tempo e indirizzare il paziente al trattamento.

Da soli, il sanguinamento da tumori intestinali maligni può manifestarsi in diversi modi. A volte c'è sangue di colore brillante o mescolato con le feci dopo le feci. Per quanto riguarda l'intensità del sanguinamento, può anche essere diverso. Se un tumore sanguina che si disintegra, allora c'è un sanguinamento molto pesante, poiché i grandi vasi sono coinvolti nel processo.

Morbo di Crohn e colite ulcerosa

Caratterizzato da lesioni della parete intestinale di natura ulcerosa dovute a processi patologici autoimmuni nel corpo.

I conseguenti difetti ulcerativi della parete intestinale portano a frequenti sanguinamenti, oltre a pazienti con intenso dolore all'addome, anoressia, aumento della temperatura corporea. La natura delle feci in queste malattie varia da melena (feci nere) a forti emorragie.

Diverticolosi intestinale

Questa è una sporgenza della parete intestinale attraverso il suo strato esterno. La malattia può essere complicata da sanguinamento, germinazione intestinale e peritonite.

Segni di diverticolite iniziale:

  • dolore all'addome, in particolare in basso a sinistra;
  • sanguinamento dall'ano;
  • a volte un aumento della temperatura.

La cosa principale in questo caso - stabilire lo svuotamento intestinale per prevenire l'emergere di nuovi diverticoli. E il trattamento dipende dalla gravità e dalla negligenza della malattia. Può essere effettuato con l'uso di soli farmaci o metodi chirurgici con la rimozione di tessuti affetti da diverticoli.

Infezione intestinale acuta

La malattia è accompagnata da sanguinamento grave dall'ano, febbre alta, diarrea, nausea, vomito, forte dolore addominale. Un esempio di infezione intestinale acuta è dissenteria, salmonellosi, amebiasi.

E se c'è sangue dall'ano?

Se ti ritrovi a sanguinare dall'ano, il trattamento di un tale problema dovrebbe iniziare dopo aver stabilito la causa, poiché questo è solo un sintomo e non una malattia indipendente.

Di conseguenza, al fine di determinare con precisione la causa del sanguinamento dall'ano e verificare in modo affidabile che non siano associati al cancro o ad altre malattie intestinali pericolose, è necessario contattare il proctologo per un esame. Ti dirà cosa fare e quali esami dovrebbero essere presi per chiarire la diagnosi.

Diagnosi e terapia

In proctologia, vengono utilizzati vari metodi per aiutare a determinare cosa ha causato il sanguinamento dall'ano:

  1. L'analisi delle masse fecali, che consente di rilevare il sangue, anche se è invisibile visivamente, è prescritta nei casi in cui il medico sospetta la malattia di un paziente, un sintomo del quale è il sanguinamento rettale.
  2. Irrigoscopia: per la sua attuazione, viene introdotta una sostanza speciale nell'intestino, necessaria per ottenere un'immagine chiara dei raggi X.
  3. Gastroduodenoscopia: esame del paziente con l'uso di un endoscopio, che consente di valutare le condizioni della mucosa degli organi digestivi. Qualche volta usando questo metodo viene effettuato e il trattamento - cauterizzazione - ulcere.
  4. Rettoscopia: con il suo aiuto viene esaminato il sistema digestivo umano e, più specificamente, le sue sezioni inferiori. Con questo metodo, i medici possono rilevare emorroidi, ragadi anali, varie strutture nel sigmoide e / o nel retto.
  5. Colonscopia: non è altro che una rettoscopia più dettagliata. Viene eseguito con metodo endoscopico e consente di rilevare tutti i cambiamenti che si sono verificati nella struttura del colon.

Le ragioni del rilascio di sangue dall'ano negli uomini e nelle donne possono essere moltissime. Solo uno specialista può installarli e rimuoverli. E se dopo qualche tempo lo scarico di sangue durante un movimento intestinale si interrompe, ciò non significa che la causa del suo aspetto sia scomparsa.

Devi prendere molto sul serio questo problema, anche se stai indovinando cosa ha causato il disturbo. Esistono numerose malattie che possono causare sangue dopo un movimento intestinale.

Lascia Il Tuo Commento