Brain Vasodilator Drugs

La rottura della microcircolazione del sangue nel cervello è una deviazione grave, che può essere causata da malattie vascolari, condizioni ambientali avverse e una serie di altri fattori.

Sotto la loro influenza si verifica un restringimento graduale del lume dei vasi sanguigni, le placche di colesterolo si formano sulle loro pareti, perdono la loro elasticità e, di conseguenza, diventano fragili. In questo contesto, la circolazione sanguigna rallenta, il che porta alla comparsa di sintomi allarmanti.

Questa condizione è estremamente pericolosa, quindi richiede l'uso obbligatorio di farmaci speciali con effetto vasodilatatore. I mezzi correttamente prescritti ripristinano il flusso sanguigno e prevengono la morte delle cellule cerebrali, normalizzando così il suo funzionamento.

Perché devo espandere le navi?

L'obiettivo principale che deve essere raggiunto quando si prescrivono farmaci vasodilatatori è quello di garantire il trasporto di ossigeno al tessuto cerebrale. La dilatazione vascolare si verifica, l'intensità del flusso sanguigno diminuisce. Ciò contribuisce al fatto che ossigeno e sostanze nutritive sono liberamente trasportate ai tessuti cerebrali e ai materiali di scarto e all'anidride carbonica dai tessuti cerebrali al sangue. Questa proprietà dei farmaci vasodilatatori è particolarmente importante e necessaria se:

  1. C'è una spremitura della nave a causa di edema, tumore o crescita ossea. Per questo motivo, i vasodilatatori sono prescritti ai pazienti con osteocondrosi delle vertebre cervicali. Ciò consente di normalizzare la circolazione del sangue nel cervello, nonostante il gonfiore e la formazione di osteofiti.
  2. La nave è ostruita da un coagulo di sangue o placca di colesterolo. Inoltre, i farmaci vasodilatatori sono necessari se la parete del vaso è diventata più spessa a causa del processo infiammatorio che si verifica in esso.

Tutti i farmaci prescritti per questo scopo hanno un effetto sui piccoli e medi vasi sanguigni.

I farmaci vasodilatatori sono anche indicati nell'ipertensione. In questo caso, i componenti del farmaco agiscono direttamente su grandi vasi. Sotto l'influenza della droga, si espandono e la loro capacità diventa maggiore. A causa di ciò, vi è una diminuzione regolare della pressione sanguigna.

Esiste una certa classificazione dei farmaci vasodilatatori in base allo scopo del loro uso. Quindi, questi farmaci possono essere usati per:

  • trattamento delle patologie cardiache (in particolare, nello sviluppo dell'angina);
  • diminuzione degli indicatori di pressione sanguigna;
  • migliorare la circolazione sanguigna nei vasi cerebrali (con cefalea, osteocondrosi cervicale, tinnito, ecc.);
  • sollievo da attacchi di emicrania;
  • riduzione della pressione intraoculare (ad esempio, con glaucoma sviluppato);
  • trattamento delle patologie vascolari delle gambe (obliterazione dell'aterosclerosi, dell'endarterite, ecc.).

Praticamente ciascuno dei gruppi di farmaci vasodilatatori è diviso in sottogruppi. Agiscono sulle stesse navi (grandi, medie, piccole), solo i punti di influenza sono diversi.

Sulla base di questo, il medico nella scelta di un farmaco è guidato da determinati criteri, vale a dire:

  • lo scopo dell'espansione dei vasi sanguigni;
  • vasi specifici, i cui tessuti devono essere colpiti;
  • la presenza di malattie croniche nel paziente (per alcune malattie è severamente vietato l'uso di farmaci specifici).

Principio di funzionamento

Il meccanismo d'azione dei farmaci vasodilatatori si basa sulla normalizzazione del flusso ematico cerebrale, sul rafforzamento e il rilassamento delle navi colpite da spasmo. Un medico, prescrivendo tali farmaci, si basa su determinati obiettivi:

  • migliorare il flusso sanguigno nei vasi del cervello;
  • per garantire l'arricchimento delle cellule degli organi con ossigeno e sostanze benefiche;
  • stabilizzare l'attività cerebrale.

I farmaci vasodilatatori prevengono l'ipossia cerebrale, eliminando il rischio di morte delle sue cellule. Inoltre, questi farmaci contribuiscono a:

  • normalizzazione della circolazione venosa;
  • miglioramento del processo metabolico;
  • ripristino del flusso sanguigno normale nei vasi cervicali con osteocondrosi;
  • stabilizzazione del metabolismo energetico nei neuroni del cervello;
  • cupping di spasmi vascolari GM.

Classificazione

Al fine di migliorare il lavoro del sistema nervoso centrale, vengono utilizzati vasodilatatori di nuova generazione, che si differenziano per direzione e meccanismo del loro impatto. Sulla base di questo, questo gruppo di farmaci è diviso in:

  1. Alfa bloccanti. Tali farmaci espandono il lume e aumentano la circolazione sanguigna periferica. Riducono la concentrazione di colesterolo nel sangue e normalizzano i livelli di glucosio.
  2. Bloccanti dei canali del calcio con un effetto rilassante e vasodilatatore. A causa di ciò, le pareti dei capillari e le arterie coronarie si dilatano, le cadute di pressione sanguigna. Questo aiuta a prevenire il calcio di entrare nelle cellule cerebrali.
  3. Sostanze vasodilatatrici che riducono l'intensità del flusso sanguigno e della pressione sanguigna sulle pareti dei vasi sanguigni. Aiutano ad aumentare il lume arterioso e migliorare la nutrizione dei tessuti e delle cellule del corpo.
  4. Farmaci neurotropi che migliorano la parte periferica del sistema nervoso centrale.
  5. Antispasmodici miotropi. La loro azione è volta a ridurre il tono muscolare.
  6. antiaggreganti piastrinici. Tali farmaci hanno un effetto antitrombotico e restringono il volume del flusso sanguigno.

Per la terapia adiuvante sono prescritti farmaci omeopatici, rimedi erboristici e integratori alimentari.

Preparazioni per vasi cerebrali

I farmaci vasodilatatori per il cervello presentano alcune differenze nel loro meccanismo d'azione. Tuttavia, il loro principale svantaggio è che possono anche influenzare altri vasi sanguigni nel corpo, che spesso porta ad un'eccessiva diminuzione della pressione sanguigna. È per questo motivo che non dovrebbero essere usati da persone inclini all'ipotensione.

Tra i moderni farmaci vasocostrittori per il cervello sono molto popolari:

  1. Piracetam, che contribuisce alla rimozione più intensiva del glucosio dal corpo. In parallelo, il farmaco migliora la circolazione sanguigna nelle cellule cerebrali, allevia il mal di testa e le vertigini.
  2. Vasobral - un farmaco che promuove la normalizzazione della circolazione cerebrale, ridurre la permeabilità delle pareti vascolari, migliorare l'attività mentale. Aiuta a normalizzare la memoria e l'attenzione, così come l'eliminazione delle complicazioni dall'apparato vestibolare. Il farmaco viene prescritto nel dosaggio di 0,5 - 1 compressa al mattino e alla sera. Vasobral può essere somministrato sotto forma di soluzione, quindi la sua dose è da 2 a 4 ml due volte al giorno.
  3. Mexidol - compresse per somministrazione orale e soluzione iniettabile. È usato per migliorare la circolazione del sangue nei vasi cerebrali e la loro espansione, arricchendo le sue cellule con l'ossigeno e riducendo il colesterolo.
  4. Actovegin è uno dei farmaci più efficaci con proprietà vasodilatanti. Rimuove attivamente il glucosio in eccesso dal corpo, allevia lo spasmo dei vasi cerebrali, stimola la circolazione sanguigna.

Se il paziente soffre di manifestazioni di processi aterosclerotici, usare i vasodilatatori non solo può fermarli, ma anche migliorare il funzionamento del cervello. I farmaci ad alta velocità che hanno questo effetto sono:

  1. Papaverina - pillole e iniezioni che alleviano lo spasmo dei vasi cerebrali, così come i muscoli lisci del peritoneo.
  2. Cavinton è un farmaco vasodilatatore che elimina i disturbi nel processo di circolazione cerebrale. Ha un effetto benefico sui vasi del cervello, allevia lo spasmo e espande il lume dei vasi sanguigni.
  3. Angionorm - un farmaco che ha un effetto vasodilatatore e un effetto benefico sull'attività mentale. Migliora la resistenza fisica, aumenta la resistenza allo stress del corpo e normalizza lo stato psico-emotivo di una persona.

Quasi tutte le droghe per il cervello hanno proprietà antipertensive. Per questo motivo, possono essere prescritti solo da un medico, che indicherà il dosaggio e scriverà un regime di trattamento dettagliato. Deve seguire implacabilmente per evitare conseguenze pericolose.

Elenco dei farmaci per l'ictus cerebrale

Coaguli di sangue nei vasi sanguigni del cervello, ipossia, diabete mellito, carenza di vitamine ed elementi: questi sono i fattori che possono causare lo sviluppo dell'ictus ischemico. Per ripristinare l'attività cerebrale e abbassare la pressione sanguigna, sono prescritti speciali farmaci vasodilatatori al paziente:

  1. Clopidogrel è un farmaco che viene prescritto a pazienti sottoposti a un attacco di ictus ischemico, nonché a persone che hanno riscontrato una maggiore aggregazione di coaguli di sangue. La dose giornaliera è di 1 compressa.
  2. Krestarium. Questo farmaco è raccomandato per includere nel trattamento con ictus ischemico come adiuvante. Aiuta anche bene con un aumento significativo della pressione sanguigna. Prendere 1-2 compresse. al giorno una volta Si consiglia di ricevere al mattino.
  3. Il ceraxon, che è composto da un principio attivo nootropico, promuove la rigenerazione delle cellule e dei tessuti cerebrali dopo che un paziente ha subito un attacco di ictus ischemico. Riduce il rischio di disturbi della memoria e processi mentali, e impedisce anche una diminuzione della concentrazione. Dopo aver sofferto di TBI, riduce la durata dei sintomi associati. Per l'ictus ischemico, si raccomanda la somministrazione endovenosa del farmaco in un dosaggio di 1000 ml.

Farmaci vasodilatatori per l'osteocondrosi

L'osteocondrosi del rachide cervicale porta alla compressione delle arterie, che porta all'interruzione dell'afflusso di sangue al cervello. Di conseguenza, una persona si lamenta di affaticamento costante, mal di testa, vertigini, tinnito e altri sintomi sgradevoli. Questa patologia richiede un approccio terapeutico integrato, compreso l'assunzione di farmaci, la conduzione di sedute di fisioterapia e l'esecuzione di esercizi speciali per il collo.

Il regime di trattamento include necessariamente vasodilatatori. Spesso i medici ricorrono all'uso di:

  1. Vinpocetina.
  2. Piracetam.
  3. Aminofillina.
  4. Pentoxifylline.
  5. Xantinol nicotinato.

Il compito principale del trattamento dell'osteocondrosi è il ripristino della circolazione sanguigna, il sollievo dell'ipossia delle cellule cerebrali, l'instaurazione del processo metabolico e il miglioramento della funzione conduttiva delle fibre nervose. Poiché l'osteocondrosi è una malattia neurologica molto complessa e pericolosa, solo un neurologo può prescrivere farmaci.

Farmaci per migliorare la circolazione cerebrale negli anziani

Le persone anziane hanno spesso problemi con la memoria, c'è una diminuzione della concentrazione, un deterioramento dell'udito e della vista. In tali situazioni, le preparazioni di Nootropyl e Fenotropil aiutano molto. Possono anche essere usati per la terapia di mantenimento nei pazienti con malattia di Alzheimer.

Altrettanto efficaci sono i prodotti Ginko, Memoplant e Tanakan. Migliorano la memoria, correggono la vista e l'udito, danno elasticità ai vasi sanguigni e sono in grado di ripristinare le capacità del linguaggio e la motilità fisica.

Reazioni avverse

I vasodilatatori sintetici possono causare una serie di effetti collaterali. Possono manifestarsi sotto forma di:

  • fallimento dei reni e del fegato;
  • dipendenza del corpo dai componenti del farmaco;
  • vertigini;
  • le allergie;
  • headed.

Qualsiasi farmaco vasodilatatore ha controindicazioni per l'uso, quindi dovrebbero essere utilizzati solo come prescritto da un medico!

Stimolazione dei rimedi popolari per la circolazione del sangue

Se un particolare farmaco sintetico è controindicato in un paziente, i seguenti rimedi popolari aiuteranno ad affrontare i sintomi di una patologia spiacevole:

  1. Decotto di foglie di biancospino e pervinca. Per preparare la medicina, è necessario mescolare 1 cucchiaino. ciascuna delle erbe e versare 2 tazze di acqua bollente. Mettere sul fuoco, far bollire e lasciare in infusione per 2 ore. Prendi ½ tazza prima dei pasti.
  2. Limone e arancia, da cui è necessario prima rimuovere le ossa (la zest deve essere lasciata!), Twist in un tritacarne. Aggiungi alla massa con 2 cucchiai. l. miele fresco e mescolare bene. Lasciare riposare per un giorno, dopo di che prendere 15 ml di medicina 3 volte al giorno. Questo strumento aiuta a pulire i vasi sanguigni.
  3. 10 pezzi di foglie di gelso versano mezzo litro d'acqua e si fanno bollire a fuoco basso per alcuni minuti. Brodo per bere come al solito phytotea ogni giorno.

Di grande importanza è il rifiuto del cibo nocivo: cibi fritti, speziati, grassi, salati, una grande quantità di caffè. Le bevande alcoliche di tanto in tanto non sono vietate, ma in quantità minime.

È utile massaggiare periodicamente il collo e la testa. Bene aiuta a migliorare la circolazione sanguigna del cervello pettinando i capelli con un pennello da massaggio.

Al fine di non assumere vasodilatatori, è necessario impegnarsi nella prevenzione delle patologie vascolari cerebrali in anticipo. Queste malattie sono pericolose perché nella fase iniziale dello sviluppo praticamente non si manifestano. Di conseguenza, rispondere tempestivamente a loro è quasi impossibile.

Guarda il video: What Is Vasodilation? aka The Pump. Brain Gainz (Ottobre 2019).

Lascia Il Tuo Commento