Emicrania: sintomi e trattamento a casa

Emicrania - una malattia accompagnata da attacchi di forti mal di testa. Questo stato scorre abbastanza brillantemente, in particolare.

Questa non è una nuova malattia - ci sono menzioni negli attacchi del mal di testa più forte nei più antichi trattati, manoscritti, documenti storici. La stessa parola "emicrania" è di origine francese, da dove proviene dall'antica lingua greca.

È tradotto come "metà della testa", riflettendo l'essenza stessa di questo disturbo.

Prevalenza

L'emicrania è una malattia cronica che si verifica principalmente nella popolazione femminile del pianeta. Tuttavia, i casi della sua presenza negli uomini non possono nemmeno essere definiti una rarità.

La malattia può essere abbastanza rara (alcuni episodi all'anno) ed è relativamente facile procedere. Ma succede anche che gli attacchi di emicrania si verificano ogni giorno, e l'intensità della loro manifestazione è così alta che una persona non può pensare a nulla tranne un mal di testa insopportabile. Molto spesso, questo disturbo ricorda se stesso 2-8 volte al mese.

La terapia specifica non è economica, quindi la maggior parte dei pazienti si accontenta di un trattamento solo sintomatico. Ma la cosa peggiore è che gli attacchi di emicrania permanente possono portare a una perdita parziale o prolungata della capacità lavorativa, che a volte diventa anche la ragione per stabilire una disabilità per il paziente.

Cause di emicrania

Gli scienziati finora non sono riusciti a stabilire le cause esatte dello sviluppo dell'emicrania. Tuttavia, sulla base di osservazioni secolari, sono state registrate alcune regolarità di questa patologia.

Quindi, è stato stabilito che, prima di tutto, le persone intellettualmente sviluppate e mentalmente attive soffrono di attacchi di emicrania. Cioè facce che lavorano di più con la testa e non con le mani. Le persone il cui lavoro è associato ad alta attività fisica, soffrono di emicrania estremamente raramente. E anche se molte persone cercano di spiegare gli attacchi di questo disturbo da vari fattori, non è stato possibile confermare la correttezza delle loro ipotesi.

Le cause comuni di emicrania includono:

  • l'uso di determinati alimenti: formaggi a pasta dura stagionati, cioccolato, vino rosso, pesce sgombro, caffè, prodotti affumicati, ecc .;
  • stress, sconvolgimento psico-emotivo, stress mentale;
  • prendendo alcuni gruppi di farmaci (ad esempio, contraccettivi ormonali);
  • dipendenza meteorologica;
  • esercizio intenso, anche eccessivo;
  • PMS nelle donne.

In genere, i pazienti con "esperienza" sanno esattamente cosa provoca un attacco di emicrania e, se possibile, cercano di eliminare l'influenza di questo fattore sul loro corpo. Tuttavia, questo approccio può solo ridurre la frequenza della recidiva della malattia, ma per sbarazzarsene in questo modo è completamente impossibile.

Sintomi di emicrania

L'emicrania è accompagnata da mal di testa che pulsa e pulsa in una metà della testa. In questo caso, il dolore può catturare la fronte, il tempio, gli occhi. A volte il dolore può iniziare dalla parte posteriore della testa, diffondendosi gradualmente ad altre aree del lato destro o sinistro della testa.

Anche la localizzazione del dolore è variabile. Quindi, se al momento presente è apparso sul lato sinistro della testa, quindi, molto probabilmente, la prossima volta sarà localizzato sulla destra. Se ogni volta che la sindrome del dolore colpisce una sola area della testa, è imperativo essere esaminati da un medico per eliminare la probabilità di danni organici al cervello.

Sintomi prodromici come diminuzione della concentrazione e debolezza generale possono indicare un attacco di emicrania. La condizione postdromica (malessere che si verifica dopo la fine di un attacco di emicrania) è accompagnata da debolezza generale, sensazione di debolezza, sonnolenza, sbadiglio, pallore della pelle.

L'emicrania porta spesso a nausea, fotofobia, paura di suoni aspri e rumorosi. C'è un peggioramento o completa perdita di appetito. Allo stesso tempo il mal di testa diventa più intenso quando si alza o cammina.

Nei bambini, un attacco di emicrania è accompagnato da sonnolenza. Dopo che il bambino ha dormito un po ', il dolore passa.

L'emicrania è direttamente correlata agli organi genitali femminili. Questo è il motivo per cui le convulsioni si verificano spesso nelle donne durante la sindrome premestruale e le mestruazioni. Di norma, l'emicrania mestruale inizia 48 ore dopo l'inizio delle mestruazioni. Inoltre, i contraccettivi ormonali o la terapia ormonale sostitutiva (HRT) possono causare o esacerbare un attacco di intenso mal di testa.

Secondo il suo corso clinico di emicrania è:

  1. Vegetativo o panico. In questo caso, l'emicrania è accompagnata dal verificarsi di brividi, palpitazioni, lacrimazione, soffocamento e gonfiore del viso.
  2. Associativa. Tale emicrania è caratterizzata dalla transizione di un parossismo di mal di testa a un deficit neurologico. Per questa forma del processo patologico è caratterizzata dalla comparsa di emicrania cerebellare, apatica, oftalmoplegica e emiplegica.
  3. Katemenalnoy (mestruale). Il nome parla da sé - tali emicranie si verificano durante il periodo mestruale nelle donne. Questo malessere è associato a una diminuzione del livello di estrogeni nel sangue nella fase luteale del ciclo mestruale.
  4. Cronica. In questo caso, gli attacchi di mal di testa si verificano 15 giorni per 1 mese o più, per 3 mesi o anche più a lungo. A poco a poco, il numero di attacchi aumenta e alla fine iniziano a comparire ogni giorno. Insieme a questo, l'intensità del mal di testa è in aumento.

Ci sono altri 2 tipi di emicrania.

L'emicrania con aura è caratterizzata dall'insorgenza di disturbi transitori, visivi, verbali, sensoriali e motori. Una variazione di questa condizione patologica è l'emicrania basilare.

Per l'emicrania del sonno, un attacco di mal di testa è caratteristico di notte o al mattino dopo il risveglio.

La diagnosi

Se l'emicrania ha cominciato a ripetersi frequentemente, è imperativo consultare uno specialista, un neurologo. La diagnosi si basa sulla raccolta dell'anamnesi e sulla conduzione di un esame generale del paziente.

È importante capire che frequenti mal di testa possono indicare la presenza di un tumore al cervello o di una malformazione vascolare. Per quest'ultimo, le anomalie dello sviluppo sono caratteristiche, sotto l'influenza delle quali le funzioni dei vasi sanguigni sono disturbate, così come si verificano cambiamenti negativi nella loro struttura.

Poiché l'emicrania è una condizione patologica molto grave, è importante tenere conto dei dati dei metodi diagnostici strumentali. Al fine di determinare le cause di questo disturbo, vengono eseguite una risonanza magnetica, la TC del cervello e anche l'EEG.

Trattamento

Il trattamento dell'emicrania dovrebbe essere effettuato in due direzioni:

  1. Il sollievo ha sviluppato il sequestro.
  2. Prevenire la ricorrenza di mal di testa.

Sollievo dell'attacco

Il paziente deve assumere solo i farmaci che gli sono stati prescritti dal neurologo frequentante. Se l'attacco procede con intensità media e dura non più di 2 giorni, il medico può ricorrere alla nomina di farmaci analgesici, compresi quelli combinati.

Quindi, i seguenti gruppi di farmaci eliminano bene l'attacco del mal di testa:

  1. Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) - ibuprofene, paracetamolo (non può essere usato per malattie epatiche e renali), aspirina (rigorosamente controindicato nella patologia del tratto gastrointestinale e tendenza al sanguinamento).
  2. Farmaci combinati a base di codeina, paracetamolo, fenobarbital e metamizolo sodico.
  3. Per mal di testa ad alta intensità e durata superiore a 2 giorni, vengono prescritti i triptani. Sono disponibili sotto forma di candele, spray, soluzioni per iniezioni, ecc.
  4. Agonisti non selettivi (ad es. Ergotamina).
  5. Farmaci psicotropi (come metodo ausiliare di terapia) - Domperidone, cloropromazina, ecc.

I triptani sono preparati medici appartenenti al gruppo dei derivati ​​della serotonina. Il meccanismo della loro azione ha diverse direzioni:

  • ridurre la sensibilità del nervo facciale trigeminale, fornendo in tal modo un effetto analgesico;
  • influenzare i vasi sanguigni in modo selettivo, quindi, solo la pulsazione nella zona del cervello viene eliminata;
  • hanno un impatto esclusivamente sui recettori del dolore, riducendone il numero, a causa del dolore che viene alleviato.

Per l'emicrania con aura, Papazol aiuta bene. Ma è necessario prenderlo non appena sorsero le prime sensazioni dolorose.

Trattamenti sperimentali per l'emicrania

I moderni metodi sperimentali di trattamento dell'emicrania comprendono sessioni di ipnosi, l'uso di patch speciali e l'uso di dispositivi elettronici. Ma l'efficacia di tali approcci terapeutici non è stata ancora confermata, quindi è necessario indagare più a fondo.

Poiché alla distruzione del metabolismo cellulare e all'attivazione della perossidazione lipidica viene dato un posto speciale nella patogenesi dell'emicrania, insieme alla terapia farmacologica convenzionale, al paziente devono essere somministrati farmaci con proprietà antiossidanti e metaboliche. Migliorano i processi energetici nelle cellule del corpo, proteggendoli simultaneamente dagli effetti dannosi dei radicali liberi.

Qualche anno fa è stato pubblicato uno studio scientifico, a cui hanno preso parte circa 1.550 bambini e adolescenti, che hanno avuto frequenti attacchi di intenso mal di testa. Durante lo svolgimento di uno studio biochimico sul plasma sanguigno, gli scienziati hanno identificato una carenza di pazienti con coenzima Q10. Hanno concluso che l'uso di integratori alimentari basati su questa sostanza aiuterà ad alleviare alcuni dei sintomi della patologia.

In un altro esperimento, a cui hanno preso parte 42 persone, gli scienziati hanno confrontato l'efficacia del coenzima Q10 in una dose di 300 mg al giorno con l'efficacia del placebo. Lo studio ha rivelato che il coenzima Q10 è più efficace del metodo placebo e che aiuta a ridurre l'intensità del mal di testa e della nausea durante l'emicrania dopo 3 mesi dall'inizio del trattamento.

Un gruppo di chirurghi plastici degli Stati Uniti ha lavorato per 10 anni sulla teoria che gli attacchi di emicrania sono spesso causati da spasmi muscolari localizzati intorno al nervo trigemino. Di conseguenza, sono stati in grado di dimostrare che le iniezioni di Botox aiutano a ridurre il dolore e l'operazione di rimozione dei muscoli interessati elimina completamente i sintomi spiacevoli.

La dieta chetogenica aiuta anche a ridurre l'intensità delle manifestazioni cliniche dell'emicrania a grappolo.

Cosa fare a casa?

Completamente cura l'emicrania non avrà successo, ma per ridurre la sua intensità e ridurre la frequenza degli attacchi è possibile. Per fare ciò, segui queste linee guida:

  1. Abbandona le cattive abitudini. L'alcol e la nicotina hanno un effetto dannoso sui vasi sanguigni e su tutto il corpo.
  2. Sviluppa una modalità di lavoro e riposo. La sovracapacità costante del cervello porta a uno spasmo dei vasi sanguigni, che causa un'intensa cefalea. Inoltre, una seduta prolungata con una testa inclinata porta a osteocondrosi cervicale e pizzicamento dei nervi facciali. Questo, a sua volta, può anche causare emicranie.
  3. Ridurre al minimo l'uso di bevande contenenti caffeina. Rendono il cuore "inattivo" e influenzano negativamente il funzionamento del sistema nervoso.
  4. Ridurre il consumo, ed è meglio - e completamente escluso - dalla dieta tutti i prodotti nocivi. Una dieta dominata da alimenti facilmente digeribili riduce significativamente l'incidenza degli attacchi di emicrania.
  5. Fornire illuminazione normale, dare al cervello uno scarico e riposare, spesso camminare all'aria aperta e condurre uno stile di vita fisicamente attivo. Se ti limiti in tutti i punti precedenti, gli attacchi di intenso mal di testa diventeranno i tuoi compagni costanti.

Come rimuovere il dolore delle emicranie?

Nel trattamento dell'emicrania, viene preso in considerazione come e quanto dolore influisce sulla qualità della vita umana. Per questo, è stata sviluppata una scala speciale MIDAS (scala di valutazione delle disabilità emicrania). Si basa su 3 aspetti che sono più colpiti dal mal di testa:

  • studiare e lavorare;
  • lavori di casa e vita familiare;
  • sport e attività sociali.

In questo caso, è necessario prendere in considerazione per quanto tempo una persona perde la capacità lavorativa nelle aree di cui sopra a causa di attacchi di mal di testa. Questa scala divide l'emicrania in 4 gradi:

  1. Quando il primo grado di mal di testa non è troppo pronunciato, quindi non interferire con l'attività completa. I pazienti raramente vanno dal medico, usando metodi tradizionali di trattamento del dolore. Dai farmaci si interrompe con successo un attacco di cefalea, analgesici non narcotici (Analgin, Baralgin), FANS (farmaci a base di ibuprofene), antispastici (Spazmalgon, Kombispazm e altri).
  2. Il secondo grado è caratterizzato da moderata gravità del mal di testa. L'attività vitale normale in questo caso è leggermente disturbata. In tali circostanze, farmaci prescritti dal gruppo di FANS o farmaci antidolorifici combinati: Spasmalgon, Pentalgin, Tempalgin, ecc. In caso di forte mal di testa e difficoltà di adattamento alle condizioni ambientali, i triptani sono prescritti: Amigrenina, Imigran, Zomig e altri.
  3. 3-4 gradi di emicrania accompagnati da attacchi pronunciati di cefalea. In questo caso, ricorrono immediatamente alla prescrizione di triptani, ma a volte può essere prescritto il farmaco Zaldiar. Contiene un potente elemento analgesico tramadolo e il componente antinfiammatorio paracetamolo. Quando il dolore è gravemente tollerato e persistente, ai pazienti vengono prescritti farmaci ormonali (desametasone). Nausea e vomito vengono bloccati da farmaci antiemetici - Cerucula, Metoclopramide, Domperidone, ecc. Vengono prelevati circa 20 minuti prima dell'uso di FANS o triptani.

Le serie di triptani sono le più popolari nella lotta contro l'emicrania. Sono progettati specificamente per il trattamento del mal di testa per questo disturbo. L'efficacia del farmaco sarà più forte se la assumi all'inizio dello sviluppo di un attacco.

Consigli per l'uso:

  1. Alle prime manifestazioni di dolore dovrebbe prendere 1 compressa. Se il sintomo si è ritirato, dopo circa 2 ore la capacità di lavorare tornerà alla persona.
  2. Se dopo 2 ore il dolore è diventato meno evidente, ma non è completamente scomparso, dovresti prendere un'altra pillola. Al prossimo attacco, si raccomanda di bere 2 compresse immediatamente.

Se il farmaco è stato utilizzato in modo tempestivo, ma non ha avuto l'effetto adeguato, è necessario consultare un medico. Sceglierà una medicina più forte e più adatta.

I triptani sono divisi in 2 generazioni:

  1. I farmaci della prima generazione sono basati sul sumatriptan. Le forme di rilascio sono diverse: pillole (Amigrenin, Migran, ecc.), Candele (Trigren), spray (Immigrant).
  2. I triptani di seconda generazione: naratriptan (Naramig) e zolmitriptan (Zolmig). Questo gruppo ha una performance più elevata e un minor rischio di reazioni avverse.

È importante effettuare la selezione dei farmaci individualmente per ciascun paziente. Se questo è stato fatto, in futuro il paziente dovrebbe prendere solo "il suo" mezzo di emicrania.

Rimedi popolari

Anche la medicina alternativa dà buoni risultati nel trattamento dell'emicrania.I mezzi utilizzati a questo scopo possono anche essere divisi in 2 gruppi:

  • farmaci per fermare immediatamente la cefalea al momento dell'attacco;
  • mezzi di terapia preventiva volti a prevenire la ricorrenza di emicrania.

Per normalizzare il benessere durante un attacco, devi:

  • applicare una foglia di cavolo o di bardana sulla fronte, quindi riavvolgerla saldamente con una benda;
  • inumidire un pezzo di cotone idrofilo nella barbabietola o succo di cipolla, quindi metterlo nel padiglione auricolare (attenzione - questo può causare un'ustione!);
  • Attaccare una cipolla o un limone alle tempie o alla fronte;
  • inalare i vapori di alcoli di ammoniaca e canfora, presi in proporzioni uguali;
  • fare bagni caldi ai piedi con una piccola quantità di polvere di senape secca;
  • condurre una sessione di aromaterapia utilizzando olio essenziale di limone, pino, menta o lavanda;
  • inalare una miscela di acqua e aceto di mele, riscaldata alla temperatura ottimale (non bollente!);
  • fare un bagno caldo con l'aggiunta di un decotto delle radici della droga valeriana;
  • bevi un quarto di tazza di succo di patate crude. Questa ricetta aiuta a prevenire un ulteriore deterioramento del benessere all'inizio di un attacco di emicrania.

Di seguito sono riportate alcune ricette utilizzate per un lungo periodo. Non mirano a fermarsi, ma a prevenire attacchi di emicrania in futuro.

  1. Mescolare in proporzioni uguali di motherwort e menta piperita. 1 cucchiaio di materia prima secca versare 500 ml di acqua bollente e lasciare fermentare per 2 ore. Filtrare la medicina finita e bere a piccoli sorsi per 1 giorno.
  2. Prendi 1 parte di radici di primula, foglie di menta piperita, fiori di lavanda di montagna, radice di valeriana medicinale e foglie di rosmarino. 1 cucchiaio della miscela per infornare 250-300 ml di acqua bollente e lasciare in infusione fino a quando non si raffredda. Filtrare bene e prendere 400 ml di infusione al giorno.
  3. Con deboli manifestazioni di convulsioni, dovresti bere il prossimo cocktail diversi giorni consecutivi. Per farlo, prendi un uovo di gallina e sbattilo in un bicchiere di latte caldo appena bollito. Mescolare bene e bere 1 volta.
  4. Ogni mattina, prima di colazione, bevi 1 bicchiere di siero o latticello.
  5. Prendi un quarto di tazza di succo di ribes nero tre volte al giorno. Puoi preparare un cocktail di succo mescolando 3 parti di carota e 1 parte di spinaci e succo di tarassaco.

Non scegliere un rimedio popolare basato sulle parole degli amici, sostenendo che li ha aiutati. Ciò che si adatta bene a una persona lo renderà peggiore per un'altra, quindi anche le ricette per la medicina tradizionale dovrebbero essere personalizzate individualmente.

Prevenzione dell'emicrania

Prevenire frequenti epidemie di attacchi di emicrania è del tutto possibile. Per questo è importante:

  • eliminare gli effetti sul corpo di fattori irritanti;
  • evitare di stare seduti in modo prolungato davanti allo schermo televisivo o al monitor del computer;
  • mantenere le chiamate telefoniche al minimo;
  • attività fisica alternata con riposo adeguato;
  • mangiare correttamente e completamente;
  • tenere un diario, che sarà annotato: l'intensità del dolore, la durata e la frequenza degli attacchi di emicrania, l'efficacia dei farmaci presi;
  • assumere farmaci contenenti magnesio e vitamine del gruppo B;
  • assumere farmaci dallo scarico di bloccanti adrenergici (ad esempio, propranololo, beta-bloccanti), anticonvulsivanti (topiramato), antidepressivi (Venlafaxina).

Il trattamento dell'emicrania è un processo difficile, ma un attacco può essere superato o prevenuto. La cosa principale è non lasciare che la situazione faccia il suo corso. Il dolore non può essere tollerato, perché non solo colpisce la vita quotidiana, ma può anche danneggiare in modo significativo la salute!

Guarda il video: Emicrania: sintomi, cause e tutti i rimedi (Ottobre 2019).

Lascia Il Tuo Commento