Epatosi grassa del fegato: sintomi, trattamento e dieta

L'epatosi è una malattia epatica caratterizzata da un metabolismo compromesso negli epatociti.

Di conseguenza, i cambiamenti distrofici nelle cellule epatiche iniziano a svilupparsi, che quindi porta alla loro sostituzione da parte dei tessuti adiposi. L'epatosi grassa è un processo reversibile che non solo può essere curato, ma anche prevenuto.

Altrimenti, la malattia porterà a processi irreversibili che, a loro volta, causeranno lo sviluppo di complicazioni pericolose per la salute del paziente.

Cause dello sviluppo

L'epatosi grassa è un tipo di processi patologici, accompagnati da processi metabolici alterati nelle cellule del fegato. La malattia si sviluppa gradualmente sotto l'influenza dell'accumulo di cellule adipose nei tessuti del fegato. Successivamente, queste cellule iniziano a sostituire gli epatociti, che provoca processi distrofici nei tessuti dell'organo malato.

Ci sono una serie di ragioni per lo sviluppo dell'epatosi grassa. Il più comune di questi include:

  • patologie che interrompono il processo metabolico: diabete mellito e altre malattie endocrine, obesità (particolarmente grave), ecc .;
  • esposizione prolungata al corpo di sostanze tossiche, droghe, alcol;
  • mancanza di proteine ​​nella dieta;
  • aderenza a diete severe;
  • eccesso di cibo;
  • disfunzione della corteccia surrenale;
  • contenuto eccessivo di lipidi e lipoproteine ​​nel corpo;
  • malattie croniche del tratto gastrointestinale;
  • malattie epatiche virali (specialmente epatite);
  • un eccesso di enzimi epatici;
  • ereditarietà.

Spesso, l'obesità epatica si sviluppa sullo sfondo del flusso eccessivo di lipidi (grassi) nel sangue. Ma a volte succede quando il corpo non è in grado di rimuovere il grasso in eccesso dal corpo. La violazione di questa funzione è spesso dovuta a una carenza di sostanze biologicamente attive coinvolte nel metabolismo dei lipidi (ad esempio le proteine).

Tipi eziologici di epatite

Nella maggior parte dei casi, l'accumulo di grasso in eccesso nelle cellule del fegato si verifica sotto effetti tossici a causa di condizioni patologiche del corpo. La causa più comune di questo effetto è l'alcol. Se l'eziologia della malattia non è associata ad effetti tossici, è classificata come steatosi primaria non alcolica.

Le donne, le persone oltre i 45 anni, i pazienti con obesità addominale, la tendenza all'ipertensione sono quei fattori che predispongono allo sviluppo dell'epatosi grassa.

Gradi

Secondo la classificazione generalmente accettata, la malattia è divisa in 4 fasi di sviluppo. Nella loro determinazione, viene preso in considerazione il numero di epatociti colpiti e viene determinata anche l'ulteriore prognosi per il paziente.

  1. Lo stadio zero è caratterizzato dalla sostituzione di singole cellule epatiche con tessuti grassi.
  2. Il primo stadio è accompagnato da una lesione di 10-335 cellule epatiche. La dimensione delle gocce di grasso aumenta, il che porta alla formazione di lesioni separate.
  3. Al secondo stadio, dal 33 al 66% degli epatociti sono coinvolti nel processo patologico. I focolai di obesità cellulare formano vari composti.
  4. Quando la malattia passa al terzo stadio di sviluppo, i composti grassi si diffondono non solo sulle cellule del fegato, ma anche su altri tessuti. Sotto l'influenza di questo processo, si formano formazioni cistiche grasse. Il grado di danno agli epatociti raggiunge il 66%.

Se il trattamento è stato avviato in modo tempestivo, la malattia può essere eliminata con successo. Tuttavia, il paziente deve ricordare che questo processo non è fulminante e, per poterlo guarire completamente, è probabile che dovrà sottoporsi a un ciclo di terapia per diversi anni. Inoltre, molte delle raccomandazioni dell'epatologo dovranno esibirsi per tutta la vita.

Sintomi

È impossibile parlare in modo inequivocabile del quadro clinico specifico dell'epatosi del fegato. I sintomi della malattia dipendono dalla gravità della patologia.

Quindi, il sintomo più comune dell'epatosi in una fase iniziale è una sensazione di disagio da parte del tratto digestivo. Possono anche esserci cambiamenti negativi nell'aspetto del paziente.

Mentre il processo patologico progredisce, l'obesità inizia a svilupparsi. Depositi di grasso compaiono su varie parti del corpo: fianchi, cosce, glutei, addome, mani e persino il viso. E se agli stadi iniziali dell'epatosi questo processo può ancora essere interrotto, quando la malattia si sposta allo stadio 3 dello sviluppo, le previsioni dei medici diventano molto sfavorevoli.

Quando la patologia va al terzo stadio di sviluppo, si verifica il processo di fibrosi attiva dei tessuti epatici. Inoltre, gradualmente iniziano a essere sostituiti da strutture di tessuto connettivo. Tale deviazione porta allo sviluppo di gravi complicanze dell'epatosi - la cirrosi epatica.

Nell'epatosi, i più comuni disturbi dei pazienti sono i seguenti sintomi:

  • pesantezza nell'ipocondrio destro (nell'area del fegato);
  • dolori sordi nella zona della sede malata dell'organo (in caso di sua lesione primaria);
  • dolore acuto nel giusto ipocondrio a causa della fibrosi tissutale o nello sviluppo della cirrosi epatica;
  • ridotta acuità visiva;
  • deterioramento del benessere generale;
  • apatia, depressione;
  • sonnolenza durante il giorno e insonnia notturna;
  • nausea ricorrente;
  • la voglia di vomitare, accompagnata dal rilascio di vomito con un sapore amaro (bile);
  • lo sviluppo della disbiosi;
  • frequenti attacchi di diarrea;
  • eruzione cutanea, somigliante a un alveare;
  • sbiancamento della pelle.

Le prime fasi della malattia procedono senza alcun sintomo visibile. E solo alla sua transizione verso il terzo stadio di sviluppo, iniziano le prime manifestazioni cliniche. Se non trattati, saranno molto aggravati, manifestandosi con intensità crescente. Questa situazione è pericolosa per la salute del paziente, quindi se i sintomi descritti sopra sono importanti per rispondere a loro e iniziare la terapia in modo tempestivo.

Gravidanza ed epatite del fegato

Epatosi grassa del fegato può verificarsi anche nelle donne durante la gravidanza. Spesso, il suo sviluppo è dovuto a cambiamenti nel profilo ormonale dei pazienti, ma a volte questo processo può innescare un consumo eccessivo di cibi ipercalorici. Tale deviazione è chiamata epatite grassa acuta di donne in gravidanza o abbreviata in OZHGB.

La malattia deve affrontare complicazioni gravi, sia durante la gravidanza che durante il travaglio. Una tale deviazione nei casi gravi può essere fatale per la madre.

Il periodo più pericoloso in cui vi è un alto rischio di sviluppare la malattia è considerato l'intervallo tra 29 e 38 settimane di gravidanza. Tuttavia, questa è solo una scadenza condizionata, infatti, la malattia può verificarsi prima.

L'epatite grassa durante la gravidanza è caratterizzata dalla comparsa dei seguenti sintomi:

  • ingiallimento della pelle, sclera e proteine ​​dell'occhio;
  • l'acquisizione di ombre leggere di feci;
  • oscuramento delle urine (acquista il colore della birra scura o del forte tè nero);
  • debolezza generale e indisposizione;
  • amarezza in bocca;
  • attacchi persistenti di bruciore di stomaco;
  • nausea;
  • vomito con o senza bile;
  • pesantezza, dolore o disagio nell'ipocondrio destro;
  • perdita o perdita di appetito.

Se uno qualsiasi dei suddetti sintomi di ittero si verifica, una donna incinta deve assolutamente contattare un medico generico che la osserva.

Complicazioni

L'epatosi grassa non trattata del fegato è piena di conseguenze per la salute e la vita del paziente. Se non rispondi ai sintomi allarmanti in modo tempestivo, ciò può portare a:

  • interruzione del fegato (cirrosi), reni, cuore, polmoni (in alcuni casi si verificano anche cambiamenti patologici irreversibili in questi organi);
  • pancreatite;
  • colecistite;
  • colelitiasi;
  • disbiosi intestinale.

La compromissione della funzionalità epatica porta a una carenza di importanti per i microelementi umani. Di conseguenza, si verifica un malfunzionamento del cuore, che provoca lo sviluppo di ipertensione, vene varicose, problemi di visione. In parallelo, l'epatosi epatica porta ad un indebolimento del sistema immunitario, che causa frequenti raffreddori, malattie infettive di eziologia batterica o fungina.

Diagnostica

Lo schema di diagnostica complessa per sospetta epatite grassa del fegato include:

  • diagnostica ad ultrasuoni, che consente di rilevare i segni ecologici del processo patologico e di fissare l'aumento delle dimensioni del fegato;
  • tomografia computerizzata, che aiuta a identificare le lesioni del tessuto epatico;
  • imaging a risonanza magnetica;
  • biopsia epatica - prendendo un campione di tessuto epatico per ulteriori ricerche in laboratorio. La procedura è dolorosa, quindi viene eseguita solo dopo l'iniezione preliminare del farmaco anestetico. Il rilevamento delle cellule di grasso nella biopsia è una conferma assoluta della diagnosi preliminare.

Nonostante la biopsia altamente informativa, non può essere eseguita in alcune situazioni. Ciò riguarda, prima di tutto, i pazienti con scarsa coagulazione del sangue, quindi, prima della nomina di una procedura diagnostica, deve essere eseguito un test di coagulazione del sangue.

Trattamento dell'epatosi grassa

Il trattamento dell'epatosi grassa del fegato può essere effettuato sia su base ambulatoriale che in ambito ospedaliero, nel reparto di gastroenterologia. L'azione obbligatoria è la valutazione dello stato nutrizionale e la nomina della terapia dietetica. In alcune situazioni, è una dieta che ti permette di sbarazzarti di una malattia pericolosa.

L'essenza della dieta è principalmente quella di limitare il consumo di grassi animali a 100-100 g al giorno. Di grande importanza è l'inclusione nella dieta di alimenti arricchiti con il corpo necessario del paziente con vitamine e oligoelementi.

In caso di epatite grassa, viene eseguita prevalentemente una terapia conservativa. Implica l'uso di farmaci lipotropici volti ad eliminare l'infiltrazione grassa del fegato. In questo caso, utilizzare vitamina B9, B6, B12, acido lipoico e fosfolipidi essenziali.

Per ridurre gli effetti dell'insulino-resistenza, è necessario regolare e monitorare attentamente il peso corporeo del paziente. Anche una leggera perdita di peso (5-10%) migliora in modo significativo la sua salute e ha un effetto benefico sul metabolismo dei carboidrati e dei grassi.

La perdita di peso settimanale minima è di 400 g, quella massima di 700 g. Se si consente una perdita di peso più rapida, potrebbe non essere vantaggioso, ma solo danno, causando la rapida progressione dell'epatosi grassa, lo sviluppo di insufficienza renale o la formazione di calcoli biliari o dotti . Per prevenire la comparsa di calcoli, farmaci prescritti a base di acido ursodesossicolico.

Per stimolare il processo di fosforilazione attiva nei muscoli, che contribuiscono all'utilizzo di acidi grassi, al paziente viene prescritto un ciclo di terapia fisica. L'esercizio fisico aiuta anche ad aumentare la sensibilità dei recettori agli effetti dell'insulina. Per eliminare la resistenza all'insulina, il trattamento viene effettuato con preparati medici - tiazolidinindione e biguanidi.

Un altro trattamento altamente efficace per l'epatopatia epatica è la terapia ipolipemizzante. Ma è impossibile parlare della completa sicurezza delle statine in questa malattia, dal momento che tali farmaci stessi sono in grado di distruggere le cellule del fegato.

Per normalizzare le funzioni dell'organo malato, vengono prescritti epatoprotettori. Appropriato è l'uso di vitamina E, acido ursodesossicolico, betaina, taurina.

Ad oggi, ci sono numerosi studi sull'efficacia della pentossifillina e dei bloccanti del recettore dell'angiotensina per il trattamento dell'epatosi.

Rimedi popolari

L'uso di rimedi popolari per il trattamento dell'epatosi dovrebbe essere discusso con un gastroenterologo. Con questa malattia saranno efficaci tali ricette:

  1. Con grave nausea e pesantezza nell'ipocondrio destro, è utile bere il tè con la menta o la melissa.
  2. Per stimolare il deflusso della bile e la normalizzazione del fegato e della cistifellea viene utilizzato decotto o infuso di cardo mariano (cardo mariano). Lo strumento aiuta anche a ripristinare gli epatociti e accelera il processo di sintesi proteica.
  3. Infuso di menta piperita. 1 cucchiaio. l. foglie di menta piperita secca tritata versare 100 g di acqua bollente e lasciare in infusione sotto il coperchio durante la notte. Al mattino, un mezzo per filtrare e diviso in 3 parti uguali. Ogni porzione deve essere bevuta un quarto d'ora prima dei pasti.
  4. Infuso di cinorrodi. 50 g di bacche versare 0,5 litri di acqua bollente, coprire con un coperchio e lasciare in infusione per ½ giorni. Filtra la medicina finita e bevi un terzo di un bicchiere 3 volte al giorno.

Puoi preparare una raccolta speciale di fegato, che deve essere mescolata in un gatto:

  • erba di erba di San Giovanni, piantaggine, bardana e bruco in parti uguali (3 parti);
  • foglie di immortelle ed eleuterococco - in 2 parti;
  • fiori di camomilla - 1 parte.

Tutti i componenti sono accuratamente miscelati, dopo di che 1 cucchiaio della raccolta versare 200-250 ml di acqua bollente e lasciare per mezz'ora. Quindi filtrare e assumere 3 volte al giorno prima dei pasti.

Nutrizione e dieta

Una dieta che sarebbe ottimale per tutti i pazienti, senza eccezioni, non esiste. I pazienti con epatite, prima di tutto, dovrebbero ridurre la quantità di calorie consumate al giorno. È necessario limitare (ed è meglio rifiutare) l'uso di prodotti arricchiti in acidi grassi saturi. Dovrebbero essere sostituiti con alimenti che contengono lipidi monoinsaturi o polinsaturi (latte, olio di pesce, olio d'oliva, ecc.).

Bilanciamento del potere

È importante osservare un rigoroso rapporto tra proteine, grassi e carboidrati consumati. Dovrebbe essere 1: 1: 4, rispettivamente.

Il 60% di tutte le proteine ​​consumate dovrebbero essere proteine ​​animali. Il 20-25% di tutti i grassi dovrebbe costituire vari oli vegetali - fonti di grandi quantità di acidi grassi polinsaturi.

Per bilanciare i carboidrati, è necessario calcolare il rapporto tra amido, fibra, pectine e zuccheri. Quest'ultimo può essere ottenuto da verdure, frutta, bacche, prodotti caseari, miele.

È importante ricordare la necessità di un consumo giornaliero di alimenti ricchi di vitamine e minerali.

Modalità di alimentazione

La dieta si riferisce al numero e alla frequenza dei pasti. Le persone sane si raccomandano di mangiare 3-4 volte al giorno ogni 4-5 ore. Pazienti con malattie del tratto gastrointestinale - 5-6 volte al giorno.

Nutrizione per malattie del fegato

Quando l'epatite è necessaria per abbandonare i grassi e i cibi ipercalorici. Nel menu del paziente dovrebbe essere dominato da alimenti proteici, nonché una quantità sufficiente di liquido. Mangiare dovrebbe essere frazionario, in piccole porzioni - questo garantirà il normale funzionamento degli organi del tubo digerente (incluso il fegato).

Il menu dovrebbe includere:

  • verdure in qualsiasi forma - bollite, fresche, al vapore;
  • zuppe di latte;
  • zuppe senza carne;
  • formaggi non salati e miti;
  • uova sode (non più di una volta al giorno);
  • latte e prodotti caseari;
  • frittata di vapore;
  • ricotta (senza grassi);
  • cereali d'avena, riso, grano saraceno o farina d'avena;
  • yogurt magro e yogurt;
  • tè non zuccherato

In parallelo, è necessario abbandonare completamente:

  • piatti a base di carne;
  • carni e pesce grassi;
  • aglio e cipolle fresche;
  • legumi;
  • pomodori;
  • funghi;
  • ravanello;
  • cibo in scatola;
  • cibi salati;
  • carne affumicata;
  • ricotta grassa e panna acida.

La dieta è sviluppata dal medico individualmente per ogni paziente.

Prevenzione

Nonostante il fatto che l'epatosi grassa del fegato sia facilmente curabile, è meglio fare ogni sforzo per impedirne lo sviluppo. Per fare questo, non dovresti solo rinunciare a cibo pesante e cattive abitudini, devi monitorare il peso corporeo, la nutrizione e lo stato di salute del corpo. E questo può essere raggiunto solo con regolari esami medici.

Prospettiva

La causa esattamente determinata e il trattamento tempestivo dell'epatosi rendono le previsioni di guarigione più favorevoli per il paziente.

Tuttavia, se si verifica il primo tipo di sindrome Criggler ereditaria - Nayar, in questo caso, il paziente può sviluppare gravi complicanze, persino la morte. I restanti tipi di epatosi epatica ereditaria hanno una prognosi favorevole.

Guarda il video: Come capire che il cane sta per morire 5 SINTOMI evidenti (Ottobre 2019).

Lascia Il Tuo Commento