Cisti pancreatica - che cos'è e come trattare?

La cisti del pancreas si chiama patologia, accompagnata dalla formazione di strutture addominali negli strati paino-matematici dell'organo.

Questi tumori contengono secrezione pancreatica e detriti tissutali. Nella cavità della cisti, le cellule pancreatiche gradualmente muoiono e al loro posto si formano i tessuti fibrosi.

Questa malattia è estremamente pericolosa, perché il tumore può essere maligno, cioè degenerare in cancro.

Cause dello sviluppo

La cisti PZhZh può svilupparsi in qualsiasi persona, indipendentemente dall'età e dal sesso. In alcuni pazienti, questa malattia può essere congenita. Insieme alla cisti PZHZH, hanno lesioni cistiche e altri organi:

  • ovaie (nelle donne);
  • i reni;
  • cervello;
  • il fegato.

Molto spesso, la cisti PZhZh si sviluppa in background:

  • pancreatite acuta;
  • Lesioni PZhZh;
  • chiusura corta del dotto escretore o interruzione del suo funzionamento;
  • elmintiasi - in particolare echinococcosi, cisticercosi;
  • Tumori PZhZh.

Se parliamo di altri fattori che predispongono a questa malattia, allora tra di loro ci sono:

  • abuso di alcol;
  • colelitiasi;
  • l'obesità;
  • interventi posticipati sul tratto gastrointestinale;
  • diabete mellito (specialmente tipo 2).

Se un paziente ha sintomi che persino lontanamente somigliano alla clinica delle cisti PZHZh, è necessario studiarne la storia in dettaglio. Se ha una qualsiasi delle condizioni di cui sopra, il medico ha tutte le ragioni per sospettare che un paziente abbia una formazione cistica nel pancreas.

Classificazione

Secondo la classificazione generalmente accettata, la cisti PJA è:

  1. Vero (innato). Tale neoplasma si forma prima della nascita del bambino. Non aumenta, e la sua cavità è allineata solo con le cellule dell'epitelio squamoso. Le vere cisti formate a causa dell'ostruzione dei dotti pancreatici provocano processi infiammatori che, a loro volta, causano la formazione di tessuto fibroso ("fibrosi cistica" o policistico).
  2. Falso. Tale neoplasma è anche chiamato pseudocisti. Queste cisti appaiono sullo sfondo di lesioni infiammatorie, lesioni o altri fattori secondari che influenzano il PZHZH.

I tumori cistici possono avere una localizzazione diversa. Sono in grado di apparire entrambi sulla testa (15% dei casi) e sul corpo o sulla coda (85%) della ghiandola. Nel 90% della cisti è una malattia secondaria che si è sviluppata sullo sfondo della pancreatite. E solo nel 10% dei casi il processo patologico si verifica dopo l'infortunio.

Le cisti che si sono sviluppate dopo che una persona ha sofferto di pancreatite, hanno una propria classificazione - Atlanta. Secondo questa gradazione, sono divisi in:

  1. Sharp. Tali cisti si formano rapidamente, non hanno pareti strutturate chiare. La cavità del tumore può essere formata dai dotti del pancreas, il suo strato pa- tologico o la cellulosa.
  2. Subacuto o cronico. Tali cisti si sviluppano dopo la fine della fase acuta della patologia. Sono caratterizzati dalla formazione di pareti cavitarie, costituite da tessuti granulomatosi o fibrosi.
  3. Ascessi. In questo processo patologico, la cavità cistica contiene essudato purulento. Questa è una forma molto pericolosa della malattia che richiede un intervento medico immediato.

Secondo la natura della malattia, le cisti PZhZh sono divise in complicate e semplici.

Sintomi

Le manifestazioni cliniche di cisti e trattamento dipendono direttamente dalla dimensione, dal numero e dalla posizione del tumore. Con piccole cisti, il paziente non mostra alcun reclamo, quindi vengono diagnosticati raramente.

Ma quando la ciste cresce e raggiunge una grande dimensione, inizia a fare pressione sui tessuti e sugli organi adiacenti. Di conseguenza, i pazienti iniziano a lamentarsi dei sintomi sotto forma di:

  1. Dolore di diversa localizzazione e intensità. Possono apparire periodicamente, cioè essere di natura parossistica (come nella pancreatite), oppure possono essere presenti permanentemente, ma essere meno pronunciati. Soprattutto spesso la fonte del dolore si trova nella fossa dello stomaco, nell'ipocondrio. A volte il dolore può irradiarsi alla schiena.
  2. Rigonfiamenti dell'educazione nell'addome superiore. Questo sintomo è osservato con dimensioni piuttosto grandi di cisti PJA.
  3. Disturbi dispeptici caratteristici dell'insufficienza pancreatica. Diarrea, flatulenza, gonfiore - tutti questi segni possono indicare una cisti PZHZH. Inoltre, la maggior parte dei pazienti perde peso in modo drammatico e nota anche la presenza di particelle alimentari non digerite nelle feci.
  4. Scolorimento delle feci che si verificano sullo sfondo di oscuramento delle urine, che acquisisce un accenno di birra scura.
  5. Ittero meccanico Il sintomo è accompagnato da un forte prurito nel corpo ed è una conseguenza della compressione della cisti aumentata del tratto biliare.
  6. Disturbi dispeptici - nausea, perdita di appetito, vomito (quando schiacciato dalla cisti del duodeno).

Le grandi cisti PZHZH non sono tumori innocui. Quando si schiaccia gli organi adiacenti, può portare a:

  • suppurazione o ascensione (manifestata dalla febbre);
  • rottura di cisti;
  • sanguinamento;
  • formazione di fistole.

Complicazioni

La cisti pancreatica è molto pericolosa, in quanto può rinascere come un cancro. Le stesse cavità cistiche possono essere formate da cellule benigne o maligne.

Cancro PZhZH - condizioni molto pericolose e gravi. È quasi impossibile curarlo, poiché è accompagnato da metastasi rapide ed estese ad altri organi.

Ma le cisti benigne non sono meno pericolose a causa della loro tendenza a rompersi. La conseguenza di ciò spesso diventa una peritonite estesa, anche purulenta.

Un'altra complicazione della cisti PJA è la formazione di fistole. Tale condizione è estremamente pericolosa a causa dell'alto rischio di accessione di un'infezione secondaria con tutte le conseguenze che ne derivano.

Le cisti di grandi dimensioni comprimono tessuto e vasi sanguigni della ghiandola e altri organi della cavità addominale, causando complicazioni sotto forma di:

  • sviluppo di ittero ostruttivo (se il tumore si trova nella testa del liquido pancreatico);
  • gonfiore degli arti inferiori (cisti di pressione pi sulla vena porta);
  • disuria e altri disturbi del funzionamento della MFU (quando si esercita pressione su questo sistema).

Raramente si verifica un'ostruzione intestinale. Tale deviazione è osservata in pazienti con grandi cisti pancreatiche che coprono il lume nelle anse intestinali.

Diagnostica

Per la rilevazione della neoplasia cistica nei tessuti del pancreas, un ruolo speciale è dato agli ultrasuoni. Con il suo aiuto, viene valutato lo stato del pancreas stesso, così come degli organi vicini e dei tessuti adiacenti.

Per una visualizzazione più dettagliata e una valutazione completa del funzionamento del corpo del paziente, vengono eseguite le seguenti misure diagnostiche:

  • tomografia computerizzata;
  • angiografia;
  • terapia di risonanza magnetica;
  • splenoportography;
  • laparoscopia diagnostica o laparotomia;
  • ematocrito e analisi del sangue dell'emoglobina per rilevare l'emorragia nascosta.

Sulla base dei dati ottenuti, viene effettuata una diagnosi accurata e in un caso particolare viene sviluppata un'efficace tattica terapeutica.

Come trattare una cisti?

La scelta del metodo di cura di una malattia dipende direttamente dalla dimensione della neoplasia, dalla sua connessione con il dotto biliare e dalla presenza di complicazioni associate. La terapia conservativa è efficace solo con piccole dimensioni delle cisti e la presenza di processi infiammatori nei tessuti della ghiandola.

La rimozione chirurgica delle cisti può essere eseguita da:

  • operazione aperta;
  • accesso percutaneo alla puntura;
  • video chirurgia endoscopica.

Per le piccole cisti, la decisione è presa sull'uso delle tattiche di osservazione. In questo caso, il paziente deve regolarmente sottoporsi a procedure diagnostiche per registrare la progressione del processo patologico. Se la cisti si allarga o è composta da cellule maligne, vengono prese misure di emergenza per rimuoverlo.

Terapia farmacologica

Il trattamento farmacologico è prescritto per le piccole cisti pancreatiche. Usato principalmente farmaci spasmolitici e analgesici. Concomitanza prescritta significa che rimuove le tossine dal corpo. La selezione dei farmaci dipende dai sintomi della patologia. Per questo motivo, i medici possono ricorrere all'appuntamento:

  1. Antiemetici: Cerucal, Motilium, ecc.
  2. Antispastici: Papaverina, Drotaverina, No-Shpy.
  3. Carminatives: Espumizana, Herbion, ecc.
  4. Farmaci anestetici: Baralgin, Pentalgin, Analgin e altri.
  5. Droghe enzimatiche: Pancreatina, Festal, Mezim, Creonte.

Nei casi gravi della malattia possono essere necessari farmaci antimicrobici e antipiretici.

Durante l'intero corso del trattamento, il paziente deve seguire una dieta ad eccezione del cibo nocivo. Invece, gli alimenti ricchi di fibre vegetali dovrebbero essere aggiunti alla dieta, in quanto contribuiscono alla normale digestione.

Operazioni

Per rimuovere una cisti PZH, la chirurgia può essere eseguita in diversi modi, come descritto di seguito.

Laparoscopia

La laparoscopia è un metodo minimamente invasivo per il trattamento chirurgico delle cisti PJA. È fatto ricorso, di regola, a neoplasie cistiche sole. Il contenuto della cisti viene perforato e succhiato con uno speciale ago per puntura.

Tsistoenterostomiya

Durante questa procedura chirurgica, la cisti viene aperta e trattata con soluzioni antibatteriche. Successivamente, le pareti della capsula svuotata vengono cucite in modo tale da formare un dotto per il prelievo del succo gastrico nel tratto gastrointestinale.

Resezione o chirurgia aperta

Durante la resezione, il contenuto della cisti viene rimosso insieme a una parte dell'organo malato. Questa è un'operazione seria, condotta secondo rigide indicazioni con l'inefficacia di altre tecniche mediche, comprese quelle chirurgiche.

Cisti sclerosante

La scleroterapia comporta l'introduzione di speciali cisti di soluzioni alcoliche, grazie alle quali viene eliminato.

La procedura chirurgica specifica viene scelta dal medico individualmente per ciascun paziente. Dopo l'intervento, il paziente deve sottoporsi periodicamente ad un ecografia profilattica per eliminare il rischio di ricorrenza della patologia.

Cibo

Di grande importanza è la nutrizione durante una cisti PJV diagnosticata. La dieta richiede l'esclusione obbligatoria dalla dieta:

  • alcol;
  • spezie;
  • piatti piccanti;
  • brodo forte di qualsiasi composizione;
  • fagioli, piselli, fagioli, perché contribuiscono alla formazione di gas, causando quindi gonfiore e flatulenza;
  • cibi grassi e carboidrati, perché il corpo, privato della quantità necessaria di enzimi, semplicemente non può digerirlo correttamente;
  • varietà tardive di mele;
  • pere;
  • ravanello e ravanello;
  • tutte le varietà di cavolo

Invece, si consiglia di accedere al menu del giorno:

  • latte fresco;
  • panna acida a basso contenuto di grassi e ricotta;
  • burro naturale;
  • prodotti a base di latte fermentato con una bassa percentuale di grassi;
  • formaggi a pasta dura delicati;
  • diversi tipi di cereali (porridge di cereali e semolino possono essere usati raramente);
  • frittate;
  • uova sode;
  • crostini fatti in casa;
  • brindisi;
  • pane secco;
  • pesce e prodotti ittici;
  • uccello (ma non prodotti semilavorati e solo senza pelle);
  • carni magre: vitello, manzo, agnello;
  • agrumi;
  • verdure, trattate termicamente - al forno, in umido, bollite, al vapore;
  • verdi freschi (con moderazione).

Se segui tutte le raccomandazioni riguardanti la nutrizione durante la fase di remissione di una ciste pancreatica, la malattia potrebbe non ricordarti di te da molto tempo. L'equilibrio della dieta quotidiana contribuisce a una digestione ben coordinata e questo, a sua volta, elimina la necessità di un intervento chirurgico.

Prevenzione

La prevenzione della cisti pancreatica è la dieta corretta ed equilibrata e il mantenimento di uno stile di vita sano. Inoltre, è necessario regolarmente, una volta ogni 6 - 12 mesi, di sottoporsi a una visita medica dettagliata, alla diagnostica di laboratorio e strumentale. E quando compaiono i primi sintomi di avvertimento, non curarsi da soli, ma consultare immediatamente un medico.

Prospettiva

La prognosi di una cisti PZHZH è per lo più favorevole. Dopo aver completato il corso di terapia, una persona può tornare alle sue precedenti attività e hobby e condurre il suo solito stile di vita. Tuttavia, di tanto in tanto si dovrebbe dare al corpo un periodo di riposo e apportare alcune modifiche alla dieta. E le cattive abitudini devono essere completamente e completamente abbandonate.

Se un paziente con una cisti PZHZH si rivolge per assistenza medica fuori dal tempo, allora la prognosi peggiora significativamente. In questo caso, una grossa cisti schiaccia gli organi e i tessuti adiacenti o inizia a essere maligna, cioè degenera in un tumore canceroso. In questo caso, sarà molto più difficile sbarazzarsi della malattia. Il paziente avrà bisogno di un trattamento serio e duraturo, che, tuttavia, non può garantire un recupero completo, anche se è stato eseguito chirurgicamente.

Lascia Il Tuo Commento