Blefarite - che cos'è? Trattamento, sintomi e foto dell'occhio

La blefarite è un gruppo di malattie oftalmiche caratterizzate dallo sviluppo di processi infiammatori nei tessuti della zona estrema delle palpebre.

La malattia si manifesta principalmente in una forma cronica ed è molto difficile da trattare, il che è spiegato dalla posizione della lesione. La causa più comune di blefarite è l'infezione da stafilococco - dorata o epidermica. La malattia è accompagnata da prurito, gonfiore ai bordi delle palpebre, sacche ciliari infiammate, secrezione della secrezione oculare.

Il trattamento ritardato consente alla malattia di progredire, causando gravi complicazioni che possono in seguito causare sia una diminuzione che una perdita totale della vista.

Cause dello sviluppo

La blefarite può avere eziologia virale, batterica, fungina, allergica o trasmessa da zecche. La maggior parte delle malattie sono suscettibili a persone con patologie sistemiche croniche e debole immunità. Lo sviluppo di questa malattia può verificarsi in background:

  1. Penetrazione di microrganismi patogeni dall'ambiente esterno. Quindi, la causa della patologia può servire come staphylococcus o demodex, che parassita principalmente sulla superficie della pelle del viso.
  2. Malattie croniche In questo caso, i batteri entrano nel tessuto delle palpebre insieme al flusso sanguigno. Di solito la blefarite è un frequente compagno di malattie come la carie, la tonsillite cronica, la sinusite cronica.
  3. Disturbi da rifrazione I pazienti che soffrono di astigmatismo o ipermetropia spesso soffrono di focolai di blefarite. Il gruppo a rischio, prima di tutto, comprende i pazienti che si rifiutano di indossare occhiali o CL.
  4. Allergie. I soggetti allergici spesso sviluppano blefarite allergica e congiuntivite. Le ragioni del loro aspetto possono essere polline di fiori e piante, peli di animali, polvere, fumo, aria inquinata, ecc.
  5. Lesioni croniche del tratto digestivo. Se un paziente ha una diagnosi di gastrite cronica, colecistite, enterocolite o elmintiasi, allora dovrebbe essere preparato per la lesione patologica da diffondere agli occhi. Il risultato è congiuntivite, blefarite e altre malattie oftalmiche.
  6. Malattie endocrine. Più di tutta questa categoria di pazienti sono sensibili ai diabetici da blefarite. Ma non sono solo diagnosticati con blefarite. Le persone con diabete sono suscettibili di retinopatia, cataratta, orzo e altre patologie dell'apparato visivo.

La blefarite è spesso di natura infettiva, quindi il paziente può diventare una fonte di infezione. Tuttavia, gli altri possono essere calmi: il rischio che si ammalino dopo il contatto con una persona infetta è estremamente basso.

Classificazione

A seconda della posizione del fuoco dell'infiammazione, la blefarite è anteriore marginale, posteriore marginale e angolare.

  1. Per blefarite marginale anteriore, è caratterizzato solo il margine ciliare esterno della palpebra. Con questo tipo di malattia, le ciglia iniziano spesso a cadere in un paziente.
  2. Per la blefarite posteriore (angolare), l'infiammazione di una sola parte della palpebra, esterna o interna, è caratteristica.

La blefarite marginale posteriore è più grave, in quanto può influenzare non solo la palpebra, ma anche la congiuntiva, le ghiandole di Meibomio e talvolta anche la cornea. Quando la blefarite si verifica in parallelo con la congiuntivite, parlare dello sviluppo della blefarocongiuntivite.

Oltre alle specie esaminate in precedenza, la blefarite è suddivisa in:

  1. Scaled. La malattia è accompagnata da iperemia, indurimento, gonfiore delle palpebre, comparsa di secrezioni appiccicose secrete dagli occhi, che porta all'incollaggio delle ciglia. Le squame si formano sulla superficie della pelle vicino alle radici ciliari. Consistono nell'epidermide e nell'epitelio morto delle ghiandole sebacee. Dopo la rimozione dell'essudato purulento, non rimangono ferite né altre lesioni.
  2. Ulcerosa. Questo tipo di blefarite si sviluppa quando gli stafilococchi penetrano nel follicolo pilifero. Ai bordi delle palpebre appaiono formazioni ulcerative che secernono il pus. La malattia è accompagnata da agglutinazione delle palpebre, e le croste appaiono alla base, con la separazione di cui ci sono ferite sulla pelle. Al loro posto possono formare cicatrici, che a loro volta possono portare alla deformazione delle palpebre. Diventano irregolari, piccole pieghe appaiono sulla loro superficie. Di conseguenza, la crescita delle ciglia è disturbata, causando frequenti lesioni al bulbo oculare. Tali conseguenze possono essere evitate solo se il trattamento della malattia è avviato in tempo.
  3. Demodectic. Questa forma di blefarite si sviluppa quando gli acari Demodex entrano nel corpo. Questo parassita vive sulla pelle di molte persone e, quando crea condizioni favorevoli, entra negli occhi. L'infiammazione è accompagnata da non troppo intenso, ma prurito costante, gonfiore, iperemia palpebrale. Durante l'esame oftalmologico degli occhi con una lampada a fessura, il medico nota la presenza di piccole squame, che creano l'impressione che le ciglia siano leggermente ricoperte di neve.
  4. Meybomievy. Per questo tipo di malattia è caratterizzata da danni al margine posteriore o l'intero spessore del secolo. Un attento esame degli occhi indica la presenza di punti gialli lungo i bordi delle palpebre, che appaiono a causa di una violazione del deflusso di secrezione dalle ghiandole di Meibomio. La pelle degli occhi è iperemica e lucente. Quando si rimuovono i punti sulla pelle delle palpebre, si formano piccole cicatrici che, tuttavia, guariscono rapidamente. Se non si inizia il trattamento in tempo, allora questa forma di blefarite può portare ad un ascesso delle palpebre.
  5. Allergiche. La malattia è caratterizzata da un improvviso inizio ed è accompagnata da prurito, lacrimazione, fotofobia e tagli negli occhi. Le palpebre diventano gonfie e rosse. La congiuntiva è solitamente coinvolta in questo processo, quindi al paziente viene diagnosticata una congiuntivite allergica.
  6. Blefarite rosacea. Per la malattia è caratterizzata dalla comparsa di piccole lesioni rosso-grigio sulla pelle delle palpebre. In parallelo, è possibile la formazione di pustole o rosacea.

A seconda della localizzazione della lesione, può verificarsi blefarite:

  1. Bordo anteriore Il processo patologico interessa solo il bordo ciliare della palpebra. Le ciglia iniziano a rimanere attaccate, si coprono di croste. Solitamente causato da demodex o microrganismi patogeni.
  2. Bordo posteriore Allo stesso tempo, sono colpite le ghiandole di Meibomio situate sul lato interno della palpebra. Una tale sconfitta è irta di meybomitom. Molto spesso, la patologia è causata da streptococco beta-emolitico.
  3. Angolare (angolare). Il processo infiammatorio colpisce gli angoli degli occhi, ma spesso anche la congiuntiva viene colpita. L'agente causale della malattia è di solito la bacchetta di Moraks-Axenfeld.

Sintomi di blefarite

Quando i pazienti con blefarite di solito si lamentano della comparsa di:

  • prurito e / o dolore agli occhi;
  • sentimenti di "sabbia" o corpo estraneo;
  • fotofobia;
  • arrossamento delle palpebre;
  • sentimenti di "pesantezza" nei secoli;
  • gonfiore pronunciato delle palpebre con concomitante restringimento della fessura palpebrale;
  • occhi asciutti o lacrimazione eccessiva;
  • l'accumulo di secrezioni negli angoli interni degli occhi;
  • formazione di croste sugli occhi dopo il risveglio.

In parallelo con questo, è possibile la comparsa di teleangiectasia. Questa è una condizione patologica in cui si verifica la dilatazione dei capillari, a seguito della quale appaiono reticoli o "stelle" sulla superficie della pelle.

Quando la blefarite spesso sviluppa la cosiddetta sindrome dell'occhio secco, che produce una quantità insufficiente di liquido lacrimale. La conseguenza di questo è secchezza, bruciore, disagio negli occhi.

Che cosa sono gli occhi di blefarite: foto

Nella foto qui sotto puoi vedere che aspetto ha la blefarite in un adulto:

Blefarite ulcerosa Blefarite in scala Blefarite di Meibomium Blefarite demodettica

Diagnostica

Per un oftalmologo diagnosticare "blefarite" non sarà difficile. A questo scopo viene eseguita un'ispezione visiva e biomicroscopia.

È importante scoprire i motivi del rifiuto. Per fare ciò, viene eseguita la definizione dell'acuità visiva, poiché i disturbi refrattivi possono complicare significativamente il decorso della patologia. Inoltre, viene eseguito l'esame del fondo per identificare altre malattie. Può anche essere una scala raschiata formata sulle palpebre - aiuta a determinare l'agente eziologico del processo patologico, al fine di assegnare successivamente una terapia adeguata.

La diagnostica dovrebbe essere complessa, quindi dopo l'esame da parte di un oftalmologo, il paziente viene inviato a un otorinolaringoiatra, un dentista, un dermatologo, un endocrinologo, ecc.

Nella diagnosi di demodicosi, è stata attribuita particolare importanza ai risultati della microscopia per ciglia. Norma - non più di 2 zecche in 1 preparazione con l'assunzione di 4 ciglia per ogni secolo (totale - 16 pz.).

Vengono effettuati anche esami diagnostici di laboratorio, che comprendono un esame del sangue per lo zucchero, un test batteriologico, un test immunologico, ecc.

Come trattare la blefarite?

Il trattamento della blefarite dovrebbe essere completo. La terapia sintomatica è inaccettabile: è importante eliminare non solo le principali manifestazioni della malattia, ma anche le cause del suo sviluppo. Allo stesso tempo è necessario sciacquare gli occhi 2 o 3 volte al giorno.

Nella blefarite acuta, è necessario rimuovere le squame formate con un batuffolo di cotone inumidito con una soluzione antisettica (furatsilina). Quindi le zone trattate sono lubrificate con soluzione alcolica all'1% di verdure. Inoltre, la pelle delle palpebre dovrebbe essere unguento desametasone 2-3 volte al giorno.

Nella blefarite ulcerosa, le croste possono essere ammorbidite solo con l'aiuto di unguenti antibiotici (tetraciclina, eritromicina), dopo di che la pelle viene trattata con soluzioni antisettiche. L'unguento con un componente ormonale in questo caso è proibito.

In caso di disfunzione delle ghiandole di Meibomio, si raccomanda di trattare le palpebre secondo lo schema precedentemente descritto. In parallelo, è necessario fare le masse con l'aiuto di una bacchetta di vetro. La procedura viene eseguita dopo l'instillazione degli occhi con anestetici - Dikain o Alkain.

Sulla nota Indipendentemente dalla forma della malattia, gli occhi devono essere instillati con soluzioni antisettiche per evitare la diffusione del processo infiammatorio.

La blefarite demodectica è trattata più a lungo delle specie descritte in precedenza. Il corso della terapia può essere superiore a 1,5 mesi. La pelle del viso è sciacquata con sapone di catrame, dopo di che i luoghi interessati vengono trattati con antisettici. 2 - 3 volte al giorno devono essere lubrificati con Metrogil gel. Con lo sviluppo di allergie applicare pomata con desametasone.

Per accelerare il processo di recupero, al paziente viene prescritto un corso di fisioterapia. È consigliabile condurre sessioni:

  • elettroforesi con farmaci vitaminici e antibatterici;
  • UHF-terapia;
  • Terapia UFO;
  • terapia magnetica.

È importante apportare aggiustamenti alla dieta. Il menu dovrebbe essere arricchito con cibi proteici con completa esclusione di allergeni. I diabetici sono prescritti una dieta rigorosa. Durante l'intero periodo di trattamento si consiglia inoltre di assumere complessi multivitaminici.

Alcuni rimedi popolari sono anche buoni per eliminare l'infiammazione. Questo decotto di camomilla, calendula, così come un forte tè nero e verde fermentato.

Raccomandazioni per i pazienti con infiammazione delle palpebre

Le donne con blefarite al momento della terapia dovrebbero essere abbandonate dall'uso di cosmetici decorativi per gli occhi. Gli elementi chimici contenuti in esso, possono causare allergie, aggravando così il decorso della malattia.

Le lenti a contatto possono essere indossate solo se non ci sono danni alla congiuntiva e alla cornea. Non indossare lenti in presenza di prurito pronunciato, bruciore, dolore agli occhi. Non si dovrebbe inoltre indossare CL se la paraffina è inclusa nella pomata per gli occhi prescritta dall'oculista.

Non è sempre possibile curare completamente la blefarite. Ma è del tutto possibile prevenirne il ripetersi se si osservano scrupolosamente le regole dell'igiene degli occhi e del viso in generale.

Prognosi e prevenzione

Nella maggior parte dei casi, la blefarite non può essere completamente curata. Le uniche eccezioni sono le forme demodecche e ulcerative della malattia, che tuttavia possono anche ripetersi di volta in volta. Ma se si presta attenzione allo stato di immunità e stile di vita, allora il ri-sviluppo della patologia potrebbe non verificarsi.

Per evitare le ricadute, devi:

  1. Rinunciare completamente a cattive abitudini. Fumo, alcol, uso di droghe - tutti questi fattori portano a danni al tessuto epatico. Di conseguenza, il corpo non può far fronte pienamente alle sue funzioni e inizia a rilasciare tossine che avvelenano l'intero corpo. Questo, a sua volta, inibisce l'immunità, per cui non è in grado di gestire pienamente le funzioni protettive. Il risultato della soppressione può essere non solo blefarite, ma altre patologie.
  2. Cura tempestiva patologia cronica. Creano una situazione "stressante" e un onere aggiuntivo per il corpo. In questo caso, l'apparato visivo non rimane "a parte" e soffre non meno di altri organi.
  3. Fornire una cura del viso completa. La rimozione di grasso sottocutaneo, particelle di epidermide morta e polvere è importante per la prevenzione non solo della blefarite, ma anche di altre malattie.
  4. Apporta regolazioni nello stile di vita. Dovrebbe essere prestata la dovuta attenzione all'attività fisica e alla nutrizione, per riferire correttamente il periodo di lavoro e di riposo.
  5. Quando lavori al computer o su carta, devi fare esercizi per gli occhi ogni ora, o semplicemente sederti o sdraiarti ad occhi chiusi. Come ogni altra parte del corpo umano, anche l'apparato visivo ha bisogno di riposo.

La blefarite non è una minaccia per la vita umana, ma può influire in modo significativo ed estremamente negativo sulla qualità della sua vita. È importante impedire che la patologia vada in una forma cronica e ciò può essere raggiunto solo attraverso l'inizio tempestivo del trattamento della sua fase acuta.

Lascia Il Tuo Commento