Osteoporosi nelle donne: sintomi, prevenzione e trattamento

L'osteoporosi è una patologia ossea in cui il tessuto si assottiglia e negli esseri umani aumenta la tendenza a fratture frequenti.

La causa principale della patologia è la carenza di calcio nel corpo. L'osteoporosi è più suscettibile alle donne, specialmente durante la menopausa. La malattia è in parte di natura ormono-dipendente, quindi la mancanza di estrogeni e calcitonina può portare al suo sviluppo.

Il più delle volte, l'osteoporosi si verifica nelle donne di età superiore ai 50 anni che hanno vissuto l'inizio della menopausa e sono in menopausa. Sono loro che fanno parte del "gruppo a rischio" che dovrebbe essere particolarmente attento alla loro salute e tenere conto di tutte le manifestazioni della malattia.

Cos'è?

L'osteoporosi è una malattia ossea metabolica sistemica cronica che è accompagnata da assottigliamento del tessuto osseo e ha una tendenza a svilupparsi rapidamente.

Inoltre, il processo patologico può manifestarsi sotto forma di una sindrome - una condizione che aggrava il decorso di altre malattie. In questo caso, la distruzione del tessuto è significativamente in anticipo rispetto alla formazione del "giovane", motivo per cui aumenta la fragilità dell'osso. La conseguenza è un aumentato rischio di frattura anche con lesioni lievi.

L'osteoporosi si riferisce alle patologie dell'apparato muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo (ICD-10).

Cosa succede alle ossa nell'osteoporosi?

A seconda della struttura, le ossa sono divise in compatte e spugnose. Per le caratteristiche del tessuto compatto è una struttura densa e uniforme. È formato da piastre disposte concentricamente. Una sostanza compatta copre l'osso dall'esterno.

Lo strato più spesso di sostanza compatta si trova nel mezzo delle strutture tubolari, che includono ossa radiali, femorali, peroneali, anca e altre. Le ossa piatte e corte, così come le teste di tutte le ossa, senza eccezioni, hanno uno strato sottile di sostanza compatta. Sotto il suo strato c'è una sostanza ossea spugnosa.

Questa struttura è costituita da piastre ossee e ha l'aspetto di una spugna porosa (da cui il nome). Queste piastre sono posizionate ad un certo angolo l'una rispetto all'altra e formano piccole celle. La sostanza spugnosa di un osso sano ha una piccola porosità, le placche che lo formano hanno una struttura pronunciata e distinta. Le piastre sono disposte in base alla direzione in cui l'osso riceve il carico più elevato (ad esempio durante la contrazione muscolare attiva).

Nell'osteoporosi, l'osso perde la maggior parte dei suoi componenti minerali, a seguito del quale le placche diventano più sottili, il loro numero diminuisce, oppure scompare completamente. Di conseguenza, la sostanza spugnosa è assottigliata e il compatto diventa più sottile.

Come risultato di questo processo, non viene ridotta solo la densità ossea minerale, ma anche la struttura del tessuto. Le placche iniziano ad allineare casualmente, senza tener conto della compressione e dello stretching. In questo contesto, la resistenza ossea allo stress è significativamente ridotta.

Statistica

Secondo l'OMS, quasi il 35% delle donne e il 20% degli uomini hanno fratture che si sono verificate sullo sfondo dell'osteoporosi. 75 milioni di persone in Europa, America e Giappone soffrono della malattia. A partire dal 2009, 3,8 milioni di casi di fratture osteoporotiche sono stati registrati in Europa, inoltre 890 mila pazienti sono stati portati in ospedale con fratture del collo del femore.

In Europa, i pazienti muoiono per le fratture osteoporotiche più spesso che per il cancro. Le donne nel periodo della premenopausa e della menopausa entrano in ospedale con fratture associate all'osteoporosi, molto più spesso che con infarto miocardico o diabete. Queste cifre aumenteranno e, secondo le previsioni degli esperti, entro il 2050 nei paesi europei non ci saranno più 500 mila, ma 1 milione di pazienti con osteoporosi.

Perché si sviluppa l'osteoporosi: cause

Soprattutto, le donne con disturbi ormonali che accompagnano la premenopausa e la menopausa sono suscettibili di osteoporosi. Ma con un grave squilibrio di ormoni, la malattia può svilupparsi anche in una ragazza.

Nella vecchiaia, l'assunzione di calcio è ridotta dal corpo, il che spiega il progressivo assottigliamento del tessuto osseo. Oltre alle fluttuazioni ormonali, agli errori gravi nell'alimentazione e alle cattive abitudini, ci sono diverse ragioni per lo sviluppo di questa malattia. Questi includono:

  1. Race. È autenticamente noto che i rappresentanti della razza negroide non sono praticamente inclini all'osteoporosi, si sviluppa principalmente nelle persone appartenenti alla razza caucasoide o mongoloide.
  2. Patologie congenite o acquisite accompagnate da assottigliamento delle ossa scheletriche.
  3. Categoria di età Nelle persone di età superiore a 65 anni, il corpo perde quasi completamente il calcio, il che spiega non solo l'aumento dell'incidenza delle fratture, ma anche l'impossibilità di un completo legame dell'osso danneggiato.
  4. Condizionalità genetica dell'osteoporosi. Non sempre, ma periodicamente questa malattia è fissa nei pazienti i cui parenti hanno avuto un problema simile.
  5. Appartenente alla femmina. Le donne sono soggette a fluttuazioni ormonali più degli uomini. Mestruazioni, gravidanza, premenopausa, menopausa - tutti questi cambiamenti nell'equilibrio delle sostanze biologicamente attive nell'87% dei casi portano allo sviluppo dell'osteoporosi.

Tra l'altro, altri fattori sono anche in grado di diventare un provocatore di questa malattia, o un catalizzatore per la sua progressione:

  • disturbi del tratto digestivo;
  • disfunzione pancreatica;
  • fallimento dell'attività ovarica o intervento chirurgico per rimuoverli;
  • periodo della menopausa;
  • basso contenuto nella dieta di prodotti arricchiti con calciferolo (vitamina D) e calcio;
  • terapia ormonale a lungo termine;
  • cattive abitudini;
  • uso prolungato di anticonvulsivanti;
  • malattie di qualsiasi ghiandola endocrina;
  • disordine nelle ghiandole surrenali.

Un posto speciale in questa lista dovrebbe prendere le malattie paratiroidee. Sono responsabili della produzione di un ormone così importante come la calcitonina. A causa di alcune lesioni patologiche di questo organo, la secrezione di una sostanza diminuisce, con conseguente scarsa assorbibilità del calcio da parte delle cellule del corpo e lo sviluppo dell'osteoporosi.

I sintomi dell'osteoporosi nelle donne

La malattia può essere completamente asintomatica per un lungo periodo di tempo. Ma nel tempo, i pazienti possono notare la comparsa di alcuni sintomi spiacevoli. Prima di tutto, c'è dolore nella colonna vertebrale a livello della colonna toracica e lombare. Nei giovani che soffrono di osteoporosi, la crescita rallenta, i cambiamenti dell'andatura, la mobilità spinale è compromessa.

Il sintomo più comune dell'osteoporosi nelle donne è rappresentato dalle fratture. Prima di tutto, i corpi radiali e ossei e vertebrali sono interessati. Le fratture del collo del femore, che nel 50% dei casi sono la causa della morte, sono considerate estremamente pericolose. Arriva nel primo tempo dopo l'infortunio. Nel 45% dei casi si verifica una grave disabilità nei pazienti.

Inoltre, alcune persone con questa diagnosi mostrano primi capelli grigi e tachicardia. Questi sono estremamente rari, ma possibili sintomi di osteoporosi.

Ci sono un certo numero di segni clinici che possono essere sospettati della malattia. Durante il suo sviluppo, i pazienti possono lamentarsi di:

  • gravità costante o frequente nella regione interscapolare;
  • curvatura spinale;
  • aumento dei tassi di frattura ossea;
  • forte debolezza muscolare;
  • inibizione della crescita.

Fasi di sviluppo

La gradazione dell'osteoporosi dipende dalla gravità della distruzione dell'osso. Secondo questo criterio, la malattia è divisa in 3 gradi di gravità:

  1. Il primo Lo stadio iniziale della malattia è completamente asintomatico, quindi viene rilevato completamente per caso - durante il passaggio degli esami profilattici. Durante questo periodo, viene registrata una diminuzione della densità del tessuto osseo sulla fotografia a raggi X e viene registrata la striatura della silhouette della colonna vertebrale in combinazione con la trasparenza dell'ombra dei raggi X.
  2. Il secondo In questo momento, il paziente inizia a lamentarsi di forti dolori muscolari, articolari, ossei. Il tessuto osseo continua a assottigliarsi e l'immagine a raggi X mostra la forma biconcava delle vertebre con l'acquisizione concomitante di alcuni di essi con una forma a forma di cuneo.
  3. Terzo. Nell'ultima fase dello sviluppo, l'osteoporosi è già evidente, anche senza la diagnostica strumentale. L'esame a raggi X ha rivelato la piena trasparenza delle vertebre.

Di solito, i pazienti vanno dal medico quando la malattia è in uno stadio avanzato. In questo caso, anche dopo aver completato l'intero ciclo di trattamento e riabilitazione, non è possibile ripristinare il funzionamento assoluto delle ossa. Sebbene una terapia tempestiva possa aiutare a prevenire i pericolosi effetti dell'osteoporosi.

A causa della completa assenza di sintomi in caso di perdita del 20-30% della massa ossea, si raccomanda alle persone di età superiore ai 40 anni di essere periodicamente esaminate da un reumatologo e di effettuare una radiografia. Un altro metodo diagnostico che aiuta a identificare la patologia in una fase iniziale del suo sviluppo è la densitometria, la determinazione della densità minerale ossea.

Trattamento di osteoporosi

Il trattamento dell'osteoporosi nelle donne dopo 50 anni dipende dalla sua natura. Con l'origine secondaria della malattia, è importante iniziare ad eliminare la sua causa radicale - patologie cardiovascolari o immunitarie, disturbi del funzionamento del tratto gastrointestinale, ecc.

L'osteoporosi primaria è associata principalmente all'invecchiamento biologico del corpo e alla diminuzione dei livelli di alcuni ormoni. Le donne in menopausa sono le più colpite. Per prevenire lo sviluppo della patologia, è necessario ridurre al minimo il tasso di lisciviazione del calcio dalle ossa e aumentarne l'accumulo. Ma puoi iniziare la terapia solo dopo uno studio dettagliato del profilo ormonale del paziente.

La terapia per l'osteoporosi dovrebbe essere completa e basarsi su:

  1. Farmacoterapia. Include l'uso di droghe, la cui azione è finalizzata alla normalizzazione dei processi metabolici nelle ossa. Tale trattamento è lungo, continuo e portato a termine.
  2. HRT (terapia ormonale sostitutiva).
  3. Trattamento sintomatico

In caso di lesione osteoporotica dell'articolazione del ginocchio o dell'anca, l'unica via d'uscita è la chirurgia. Con l'inefficacia della farmacoterapia, il paziente viene sostituito con l'articolazione artificiale dalla protesi artificiale. Questo approccio aiuta a migliorare la qualità della vita del paziente, oltre a estenderlo significativamente, poiché impedisce la frattura spontanea del collo del femore.

Il principale regime di trattamento

Per il trattamento di farmaci prescritti per l'osteoporosi che regolano il metabolismo del calcio-fosforo. Rallentano le ghiandole paratiroidi inibendo l'attività degli ormoni che producono. I seguenti farmaci sono utilizzati per questo scopo:

  1. Calcitonine. Regolano la produzione dell'ormone calcitonina, che è responsabile della formazione e del mantenimento della forza ossea. Un farmaco frequentemente prescritto è Miacalcic, a base di calcitonina di salmone. Anche Osteover, Alostin e Veprén appartengono a questo gruppo di droghe.
  2. Bifosfonati. Questi rimedi prevengono la perdita di tessuto osseo e contribuiscono al suo reclutamento nello sviluppo dell'osteoporosi. Questa categoria di farmaci comprende Risedronat, Bonefos, Sindronat, Aredia, Pamir devin, Pamifos, ecc.
  3. Osteogenon. È un farmaco combinato che previene la produzione di osteoclasti e attiva il lavoro degli osteoblasti.
  4. Derivati ​​fluoro. Tali fondi contribuiscono alla formazione del tessuto osseo. Questi sono: Fluocalcic, Kaltsyk, Osin, ecc.
  5. Forsteo. Questo è un farmaco fatto sulla base dell'ormone paratiroideo teriparatide. È usato sotto forma di iniezioni.

Qualsiasi farmaco usato per trattare l'osteoporosi può essere prescritto esclusivamente da un medico. Durante l'intero corso terapeutico, è importante monitorare la conta ematica, che aiuterà, se necessario, ad adeguare il regime di trattamento.

Preparati di calcio

Per prevenire un ulteriore sviluppo della malattia sarà d'aiuto l'integrazione di calcio. Funzionano molto più efficientemente della dieta "di calcio" e di tutti i rimedi popolari. Per far fronte all'osteoporosi o per prevenirne lo sviluppo, i medici prescrivono:

  1. Complessi multivitaminici - Elevit, Calcemin, Complivit, Nutrimaks, ecc. Questi agenti sono più adatti per la prevenzione dell'osteoporosi che per il suo trattamento, poiché contengono molti componenti diversi. Spesso causano l'inibizione dell'assorbimento di calcio nel sangue.
  2. Preparati di calcio monocomponente che lo contengono sotto forma di sali. Il calcio glicerofosfato, il lattato o il cloruro di calcio e agenti simili hanno una buona efficacia.
  3. Preparati di calcio in combinazione con vitamina D3 (calciferolo): calcio D3 Nicomed (o calcio D3 Nicomed Forte), calcio, vitamina D3 più calcio Vitrum.

Non puoi assumere droghe senza una prescrizione. Se si esagera con una dose o supera la durata della terapia consentita, è possibile provocare lo sviluppo di ipercalcemia. Questa è una condizione in cui il livello di calcio supera in modo significativo le norme consentite. Tale deviazione è irta di deposizione della sostanza nelle ossa, seguita da danni ai reni, alle articolazioni e al cuore.

Trattamento sintomatico

Per il trattamento sintomatico dell'osteoporosi prescrivere:

  • analgesici e rilassanti muscolari per aiutare a eliminare dolori muscolari e crampi;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei che alleviano le condizioni del paziente per l'artrite;
  • chirurgia per fratture;
  • fisioterapia, terapia fisica;
  • terapia dietetica con l'uso di prodotti arricchiti con calcio, magnesio e fosforo;
  • eliminazione di bevande gassate.

Terapia ormonale sostitutiva

HRT in osteotoporosis è nominato abbastanza spesso. Aiuta non solo nel trattamento, ma anche nella prevenzione di questa malattia. Le donne nel periodo di premenopausa o menopausa sono prescritti fondi appartenenti al gruppo di modulatori del recettore degli estrogeni. Questi includono farmaci come Raloxifene, Keoxifen, Evista e altri. L'assunzione di questi farmaci aiuta a fermare o rallentare in modo significativo il processo di distruzione ossea.

Spesso prescritto e preparati a base di estrogeni sintetici o vegetali. Può essere farmaci Femoston o Kliogest, che è consigliabile portare con supplementi di calcio. Tuttavia, è importante ricordare che un certo rischio di sviluppare il cancro è associato a questi farmaci. Influenzano soprattutto gli organi del sistema riproduttivo delle donne.

L'accettazione dei farmaci ormonali per l'osteoporosi dovrebbe essere lunga. Di solito, il trattamento è allungato per un lungo 5 anni, durante il quale, periodicamente, la ricerca è necessariamente condotta sul profilo ormonale. Dopo che il tempo assegnato per la terapia è scaduto, i farmaci prescritti sono cancellati. Questo viene fatto gradualmente, a tappe.

Estrogeni nell'osteoporosi non sono prescritti alle donne che hanno una predisposizione al cancro o trombosi. Inoltre, la terapia ormonale sostitutiva è un metodo di trattamento ausiliario, piuttosto che separato, poiché i farmaci utilizzati in questo caso non contribuiscono al reintegro del calcio nel corpo.

Un moderno metodo di trattamento dell'osteoporosi

Un nuovo approccio nel trattamento dell'osteoporosi si basa su:

  • determinazione accurata delle aree colpite dell'osso;
  • pulizia delle lacune ossee mediante il metodo dell'onda d'urto;
  • somministrazione di estratto di tessuto animale e calcio ionizzato sotto il periostio;
  • condurre un corso standard di terapia.

Gli scienziati dell'Università di Auckland, situati in Nuova Zelanda, stanno ricercando un nuovo farmaco da diversi anni. Promette di essere un vero passo avanti nel trattamento dell'osteoporosi. Questo strumento si chiama Zometa ed è prodotto dalla società svizzera Novartis AJ. Il farmaco è basato sul contenuto di acido zoledronico.

Il farmaco viene somministrato 1 volta all'anno, senza altri farmaci non è necessario. Nel corso di numerosi esperimenti, è stato rivelato che tale terapia interrompe il processo di decadimento del tessuto osseo per esattamente un anno. Durante questo periodo, l'osso ha il tempo di rafforzarsi in modo significativo. Ad oggi, la ricerca continua, dal momento che gli esperti dicono che Zometa aiuta a prevenire completamente le fratture ossee, gli esperti non possono ancora.

Dieta e regole nutrizionali

Nell'osteoporosi, la nutrizione del paziente è di fondamentale importanza. Dovrebbe essere basato su:

  1. L'uso di alimenti contenenti alte concentrazioni di calcio e vitamina D3. Per le donne nel periodo postmenopausale e gli uomini di età superiore a 50 anni, il tasso giornaliero di questo macrocello è di 1200 - 1500 mg. I medici si avvicinano alla prescrizione di farmaci con vitamina D a pazienti anziani con estrema cautela, dal momento che il loro uso aumenta il rischio di sviluppare la malattia aterosclerotica.
  2. Riduzione al minimo o totale abbandono di alcol e tabacco, nonché cibo salato. Tali prodotti dell'industria e della cucina espellono il calcio in percentuali e quantità elevate.
  3. L'uso di alimenti a base di latte fermentato. Tuttavia, i vegani sostengono che accelera solo lo sviluppo dell'osteoporosi. Il loro punto di vista, queste persone giustificano il fatto che i grassi animali portano ad acidosi - acidificazione delle ossa. E questo, a sua volta, porta alla rimozione forzata di calcio dalle ossa per neutralizzare questo processo.
  4. Un rapporto attento delle proporzioni di grasso e calcio. È 1:10, dove 1 g è la quantità di grasso e 10 g è la dose di calcio. Lo spostamento di questi indicatori in qualsiasi direzione può portare a un assorbimento del calcio alterato.
  5. L'inclusione nella dieta di prodotti contenenti magnesio, potassio e fosforo. Promuovono un migliore assorbimento del calcio da parte dell'organismo.

Altrettanto importante per lo stato delle ossa gioca e sostanze come silicio, boro, zinco, manganese, rame, acido ascorbico e vitamina K. Pertanto, i pazienti con osteoporosi o inclini al suo sviluppo devono utilizzare tanti prodotti che contengono questi elementi nella loro composizione.

Fisioterapia per l'osteoporosi

I pazienti con osteoporosi sono incoraggiati a praticare sport. Un posto speciale è dato al camminare, che, creando un carico moderato sulle ossa, contribuisce al loro rafforzamento. Le lezioni di nuoto non sono appropriate perché il corpo è in uno stato di assenza di gravità durante il loro svolgimento. Pertanto, le ossa non ricevono il carico richiesto.

Esiste una serie di esercizi che i medici raccomandano di eseguire sistematicamente. Ecco uno di loro.

Stare in ginocchio, raddrizzare le braccia, appoggiarsi a loro e massimizzare il tuo stomaco. La schiena dovrebbe rimanere dritta. Alza la mano destra e guarda la sua mano. Rimani in questa posizione per alcuni secondi, quindi ripeti la stessa cosa, ma nella direzione opposta. La respirazione dovrebbe essere liscia e profonda. Ripeti l'esercizio in entrambe le direzioni più volte.

Dopo la fine dell'allenamento, il bacino deve essere abbassato sui piedi, il braccio deve essere raddrizzato e la testa deve essere abbassata. Il corpo dovrebbe essere completamente rilassato, respirando uniformemente. Tali classi dovrebbero essere effettuate 2-3 volte a settimana. Devono essere combinati con la dieta e camminare regolarmente. Lei, a sua volta, ha bisogno di fare almeno mezz'ora.

Prognosi e prevenzione

La prognosi dipende dalla natura della malattia e dalla causa del suo sviluppo. La prevenzione dell'osteoporosi deve essere praticata sin dalla giovane età e continuare per tutta la vita. Particolare attenzione al contenuto di calcio nel corpo dovrebbe essere pagato ai genitori i cui figli sono nella pubertà, così come le donne nel periodo postmenopausale.

È importante mangiare cibi arricchiti con calcio e fosforo ogni giorno, oltre a mantenere la piena attività fisica. Caffè, alcol e nicotina dovrebbero essere ridotti al minimo. Le persone anziane devono identificare tempestivamente i fattori di rischio per l'osteoporosi. Farmaci a base di calciferolo o integratori di calcio possono essere prescritti per prevenire la malattia in questa categoria di pazienti. Se necessario, terapia ormonale ausiliaria.

Le donne in età premenopausale o in età avanzata menopausale sono incoraggiate a utilizzare prodotti ricchi di calcio. Senza eccezioni, tutti i pazienti over 50 devono sottoporsi a studi preventivi annuali per determinare lo stato del tessuto osseo e valutare il rischio di osteoporosi.

Guarda il video: Osteoporosi: Diagnosi e Terapia (Ottobre 2019).

Lascia Il Tuo Commento