Neurite del nervo facciale: sintomi e trattamento

La neurite del nervo facciale è una malattia neurologica in cui 7 coppie di nervi cranici sono danneggiate. Un altro nome è la paralisi di Bell.

La neurite del nervo facciale è più comune rispetto alla paralisi degli altri 11 nervi cranici. L'incidenza della patologia è di 25 casi per 100.000 abitanti all'anno.

Cos'è questa malattia e come può essere riconosciuta? Scopriamolo.

Che cos'è?

La neurite del nervo facciale, o la paralisi di Bell, è una malattia neurologica infiammatoria in cui il nervo è danneggiato, che è responsabile dell'innervazione del muscolo mimico. Di regola, solo una metà della faccia soffre. Come risultato dell'infiammazione, si sviluppa la paresi (debolezza) o la perdita totale (paralisi) dei movimenti mimici. Tale violazione provoca la comparsa di asimmetria del viso.

Il nervo facciale passa attraverso uno stretto canale osseo, dove è possibile pizzicare (sindrome del tunnel) in caso di disturbi circolatori o infiammazioni. Soprattutto, le persone con una specifica struttura stretta del canale osseo e del nervo facciale sono inclini alla neurite.

L'ipotermia del collo o dell'orecchio può essere sufficiente per lo sviluppo di un tale processo patologico.

Cause dello sviluppo

Lo sviluppo della neurite del nervo facciale può essere innescato da:

  1. Herpes. I virus dell'herpes colpiscono le fibre nervose, causando infiammazione e gonfiore.
  2. Malattie virali come parotite, poliomielite, adenovirus, enterovirus.
  3. Ipotermia. È estremamente pericoloso raffreddare eccessivamente il viso, il che porta a uno spasmo dei suoi muscoli e vasi sanguigni. Come risultato di ciò, il nervo facciale è infiammato.
  4. Abuso di alcol L'alcol ha un effetto negativo sul sistema nervoso e può innescare lo sviluppo di processi infiammatori nelle fibre nervose. Inoltre, l'etanolo può influire molto negativamente sul lavoro del cervello.
  5. Cardiopatia ipertensiva La patologia è accompagnata da un aumento dell'ICP e da danni ai nuclei del nervo facciale. Inoltre, l'ipertensione può portare ad un ictus, e se l'emorragia si verifica vicino al nervo facciale, porta alla sua infiammazione.
  6. Gravidanza. Spesso le donne soffrono di neurite nel primo trimestre di gravidanza, poiché in questo periodo si verifica una grave impennata ormonale.
  7. Tumori al cervello Se mette sotto pressione le terminazioni nervose, non riescono a trasmettere completamente gli impulsi nervosi, portando alla neurite.
  8. Lesioni alla testa trasferite e lesioni alle orecchie. In tali circostanze, il nervo può essere significativamente danneggiato e talvolta lacerato.
  9. Procedure dentali A volte durante l'odontoiatria, il medico può ferire involontariamente il nervo facciale, a causa del quale può diventare infiammato.
  10. Otite e sinusite La diffusione di un'infezione batterica o fungina ai tessuti adiacenti ai seni nasali o ai canali auricolari, può portare a danni ai nervi che li innervano. Questo spesso diventa un fattore predisponente per lo sviluppo della neurite.
  11. Diabete mellito In questo caso, la neurite si verifica a causa di disturbi metabolici e squilibrio ormonale.
  12. Malattia aterosclerotica. In questa malattia, i collaterali nervosi sono occlusi con placche di colesterolo. Di conseguenza, l'ipossia si sviluppa e i tessuti nervosi iniziano a estinguersi.
  13. Stress e depressione Sullo sfondo di uno stress costante o estremamente grave, il sistema immunitario si indebolisce con una violazione parallela dell'attività del sistema nervoso centrale. In questo contesto, la neurite può svilupparsi.
  14. Sclerosi multipla In questo caso, viene colpita la guaina mielinica del nervo, sulla cui superficie si formano le placche. Nei pazienti con questa diagnosi, i nervi facciali e ottici sono spesso infiammati.

Sintomi

All'inizio dello sviluppo della patologia, il paziente soffre di dolore dietro l'orecchio, che irradia verso il viso, l'orbita, la zona occipitale. La mobilità dell'area interessata del volto viene gradualmente interrotta.

Parallelamente a questo, il paziente ha notato altri sintomi di neurite del nervo facciale:

  • perdita di simmetria del viso;
  • lasciando cadere l'angolo della bocca sul lato colpito;
  • levigatura delle pieghe nasolabiali;
  • versando liquido da un angolo abbassato della bocca;
  • mordere frequentemente l'interno della guancia durante i pasti;
  • violazione della secrezione di saliva, espressa in bocca secca o, al contrario, aumento della salivazione;
  • problemi con la pronuncia di singoli suoni e lettere, in particolare "p", "b", "c", "f";
  • mucosa oculare secca;
  • incapacità di chiudere completamente l'occhio sul lato colpito;
  • perdita della percezione del gusto della lingua dal lato del paziente;
  • ipersensibilità ai suoni dal nervo infiammato.

Un neuropatologo esperto può solo riconoscere la neurite del nervo facciale per questi sintomi, sebbene siano necessari ulteriori test per verificare la diagnosi.

Complicazioni

In assenza di un trattamento tempestivo o corretto, la neurite può dare una serie di complicazioni. Prima di tutto, è in grado di provocare la formazione di contratture dei muscoli facciali del viso. Di solito si sviluppano dopo 4-6 settimane dal momento dello sviluppo della malattia e diventano il risultato di un ripristino incompleto del funzionamento dei muscoli facciali.

Le contratture causano l'area interessata del viso, che provoca disagio e contrazioni involontarie dei muscoli. Allo stesso tempo, il viso del paziente con neurite sembra che il lato sano del viso sia influenzato dalla neurite.

Trattamento dell'infiammazione del nervo facciale

Con l'inizio tempestivo del trattamento della neurite del nervo facciale, è possibile ripristinare completamente la funzione dei muscoli facciali e, in casi speciali, per prevenire il ripetersi della malattia.

La terapia farmacologica della neurite si basa sull'uso di:

  1. GCS e FANS - Prednisolone, desametasone, meloxicam, nimesulide, piroxicam. I farmaci in questi gruppi aiutano a fermare l'infiammazione e il dolore.
  2. Antibiotici - Amoxicillina, tetraciclina, ecc. Il loro uso è necessario per prevenire lo sviluppo di infezioni batteriche.
  3. Farmaci vasodilatatori - Eufillin, Teofillina, acido nicotinico, ecc. Aiutano a migliorare la circolazione del sangue nella zona danneggiata.
  4. Diuretici - Furosemide, Torasemide, ecc. I farmaci diuretici alleviano il gonfiore.
  5. Analgesici e antispasmodici - Analgin, Paracetamol, Solpadein, Spazmalgona, Kombispazm e così via: tali farmaci fermano lo spasmo e il dolore.
  6. Farmaci neurometabolici - Berlithion, Thiogamma, ecc. Sono utilizzati per accelerare la rigenerazione del tessuto muscolare danneggiato.

Un ruolo speciale nel trattamento della neurite è dato alla fisioterapia. Sono prescritti da 7 a 10 giorni dal decorso della malattia per migliorare l'effetto dei farmaci, stimolare la circolazione sanguigna, migliorare la conducibilità dei nervi danneggiati, prevenire la formazione di contratture muscolari.

Pertanto, i pazienti ricevono sessioni di UHF, magnetoterapia, laserterapia, IF di radiazioni, correnti dinamiche, elettroforesi con prozerina, acido nicotinico, Eufillina, cloruro di calcio, ecc. La stimolazione elettrica del nervo trigemino e la darsonvalizzazione danno buoni risultati.

Massaggio

I massaggi possono essere eseguiti da 5 a 7 giorni dopo l'insorgenza della malattia. Principali principi di attuazione:

  1. Prima dell'inizio del massaggio, è necessario eseguire diversi movimenti di rotazione della testa in entrambe le direzioni per riscaldare i muscoli del collo.
  2. Per prima cosa devi massaggiare la parte posteriore della testa e del collo.
  3. Quindi puoi procedere a massaggiare il paziente e la zona sana della testa.
  4. Particolare attenzione è rivolta al massaggio del viso, del processo mastoideo, dell'area del collo e del collo.
  5. Inizialmente, il movimento deve essere superficiale. A poco a poco, puoi renderli più tangibili, vibrazionali.
  6. La direzione del movimento - sulla linfa attuale.
  7. Il viso dovrebbe essere massaggiato con le dita dal centro del mento, naso e fronte verso le orecchie.
  8. Le zone di localizzazione dei linfonodi non possono essere massaggiate, in quanto ciò può portare alla loro infiammazione.
  9. Successivamente è necessario eseguire un tale esercizio. Appoggia il pollice sulla guancia e allunga i muscoli. Allo stesso tempo, è necessario elaborare a fondo i muscoli della parte esterna della guancia con l'indice e il pollice della lancetta dei secondi.
  10. Lo stadio finale è lo sviluppo dei muscoli del collo.

La durata del massaggio è di almeno 10-15 minuti. Sono necessarie sessioni ripetute fino alla completa scomparsa dei sintomi dell'infiammazione. L'opzione migliore è condurre procedure nell'ufficio di una massaggiatrice professionista.

Agopuntura

Un metodo alternativo di trattamento della neurite è l'agopuntura, che viene eseguita solo da uno specialista competente (poiché non tutti i medici hanno le competenze per eseguire questa manipolazione). L'essenza della procedura è l'introduzione di speciali aghi sottili e sterili in alcuni punti reflexogenici. A causa di ciò è possibile causare irritazione delle fibre nervose.

Rimedi popolari

I rimedi popolari per la neurite sono praticamente inutili. Inoltre, possono essere pericolosi, in grado di provocare un'infiammazione ancora più intensa del nervo trigemino.

Ma in alcuni casi, i medici consentono ai pazienti di condurre ulteriori procedure terapeutiche a casa con l'uso di compresse di decotto di camomilla. È anche permesso usare il calore secco e strofinare il viso con unguenti a base di estratti vegetali.

Operazione

L'intervento chirurgico è indicato, innanzitutto, per i pazienti la cui neurite è il risultato della compressione nervosa. La mancanza di un effetto terapeutico per 3 mesi è anche la base per l'operazione. Tuttavia, nessun singolo metodo di trattamento fornisce una previsione positiva al 100% del recupero completo.

In caso di contrattura dei muscoli facciali, è indicata la chirurgia plastica. Ma un tale bisogno sorge solo nel 3% dei casi. Tuttavia, il chirurgo può solo eliminare il difetto estetico, ma la funzione muscolare rimarrà compromessa.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, il complesso delle misure terapeutiche prescritte da un neurologo esperto, aiuta a guarire completamente da una spiacevole malattia.

Prevenzione

Se la neurite si presenta più volte di seguito sullo stesso lato del viso, si dice della sua forma cronica e ricorrente. In questo caso, la terapia sarà più lunga e le possibilità di recupero sono inferiori. Ma il ri-sviluppo della patologia può essere evitato grazie a:

  1. Evitare l'ipotermia. Soprattutto riguarda l'ipotermia delle orecchie e il volto stesso. Anche le più piccole bozze sono pericolose, quindi non dovresti stare vicino al condizionatore, alla finestra aperta o ad altre fonti di presa d'aria continua.
  2. Trattamento tempestivo delle patologie virali. La terapia deve essere avviata immediatamente dopo la comparsa dei primi sintomi allarmanti ed eseguita con l'aiuto di Groprinosin, Amizon, Helpex e altri farmaci antivirali. È possibile utilizzare al posto delle compresse gocce nasali (Viferon), anche per i bambini (Laferobion).
  3. Il periodo di riabilitazione nelle aree sanitarie-resort: Yessentuki, Pyatigorsk, Magnitogorsk, ecc.
  4. Svolgimento di sessioni di automassaggio. Durante l'anno è necessario massaggiare il viso lungo le linee di massaggio per 10 minuti due volte al giorno. Per questo è necessario mettere i palmi sul viso, quindi abbassare i muscoli del lato sano verso il basso e sollevare il paziente verso l'alto. Tali esercizi aiuteranno a sbarazzarsi degli effetti residui della malattia e ne prevengono la ricomparsa.
  5. Evitare situazioni stressanti. Lo stress indebolisce il sistema immunitario e influisce negativamente sul sistema nervoso. Puoi affrontarlo attraverso la meditazione o l'auto-allenamento o prendendo sedativi.
  6. Corretta alimentazione L'obiettivo principale è quello di rafforzare il sistema immunitario, quindi un posto speciale nel menu dovrebbe essere dato a carne, latticini, uova, verdure e frutta.
  7. Ricezione di complessi vitaminici. Se il sistema immunitario è fortemente indebolito, non sarà possibile fare a meno di assumere multivitaminici. La preferenza dovrebbe essere data a quei farmaci che contengono nella loro composizione vitamine del gruppo B. Fanno parte delle membrane cellulari delle fibre nervose e prendono parte alla trasmissione degli impulsi attraverso di loro.
  8. Indurimento del corpo. Un indurimento graduale e adeguato può rafforzare significativamente il sistema immunitario, nonché aumentare la resistenza del corpo agli effetti del freddo. Puoi iniziare con il sole - prendere il sole sotto il sole (una visita al solarium non è considerata un metodo di indurimento!). Quindi dovresti abituarti all'anima del contrasto. Questo dovrebbe essere fatto anche gradualmente, per cominciare, il contrasto della temperatura dell'acqua non dovrebbe superare i 3 gradi. Man mano che avviene l'abituazione, il divario di temperatura deve essere aumentato. Si consiglia di rendere l'acqua più fredda ogni settimana.

Il rispetto di queste regole e raccomandazioni aiuta a rafforzare il sistema immunitario, che a sua volta rende il corpo più resistente agli attacchi infettivi. E il trattamento tempestivo delle malattie del rinofaringe e dell'orecchio è una prevenzione efficace non solo della neurite, ma anche di altre complicazioni.

Prospettiva

La prognosi per la neurite nella maggior parte dei pazienti è favorevole: in quasi il 75% dei casi, la patologia può essere curata. Ma se i sintomi persistono per più di 3 mesi, e il trattamento non aiuta ad eliminarlo, allora le possibilità di guarigione sono notevolmente ridotte.

Se l'eziologia della neurite è associata a trauma o patologia dell'orecchio, il recupero potrebbe non verificarsi affatto. Nella forma cronica della malattia, ogni ricaduta successiva è tollerata più duramente e il periodo di recupero è prolungato.

Guarda il video: Dolore oro-facciale, diagnosi e trattamento della nevralgia del trigemino (Ottobre 2019).

Lascia Il Tuo Commento