Melanoma iniziale: trattamento, sintomi e foto

Il melanoma è un tumore maligno della pelle costituito da melanociti (cellule del pigmento che producono melanina). La malattia è caratterizzata da un corso aggressivo, imprevedibile e mutevole.

Molto spesso, il melanoma viene rilevato sulla pelle, meno frequentemente - sulle mucose delle diverse parti del viso e del corpo. È uno dei tumori maligni più pericolosi e potenzialmente letali. Il melanoma è soggetto a rapida progressione e metastasi a molti organi interni.

Se non viene rilevato in modo tempestivo e non viene eseguita una rimozione di emergenza, può essere fatale per il paziente.

Che cos'è?

Tradotto dal termine greco antico melanoma consiste di 2 parti: melas - nero e oma - tumore. Il melanoma è un formidabile cancro di natura maligna, che si sviluppa sullo sfondo di una degenerazione irreversibile dei melanociti e dei melanoblasti. Sotto l'influenza di queste cellule, la melanina viene sintetizzata, che è responsabile della pigmentazione della pelle.

Negli ultimi decenni, l'incidenza del melanoma è aumentata in modo significativo. I medici attribuiscono questa tendenza all'intenso effetto delle radiazioni ultraviolette sulla pelle e alla crescente domanda di concia - naturale o artificiale.

Cause del melanoma

La principale teoria dello sviluppo di questo tipo di oncologia è la genetica molecolare. Secondo lei, le cellule normali subiscono mutazioni genetiche causate da danni al DNA. Parallelamente, si sviluppa il processo di ristrutturazione dei cromosomi e violazione della loro integrità, che provoca un cambiamento nel sistema degli enzimi del DNA. Successivamente, le cellule acquisiscono una tendenza alla crescita del tumore, alla riproduzione incontrollata e alla rapida metastasi.

I seguenti fattori possono innescare una catena di reazioni patologiche:

  1. Esposizione alle radiazioni UV. Questo vale sia per i raggi solari che per le fonti artificiali di ultravioletti: lettini abbronzanti, lampade germicide, ecc. È quindi importante osservare le norme di sicurezza quando si accende o si utilizza una lampada UV. Questo vale non solo per quelle aree della pelle che sono esposte alle radiazioni, ma anche per le aree protette dell'epidermide. Ciò deriva dal fatto che l'ultravioletto influenza non solo direttamente sulla pelle, ma anche sull'intero organismo. Inoltre, non è importante la durata dell'esposizione, ma il grado di gravità. La solarizzazione ricevuta durante l'infanzia può essere un fattore scatenante per lo sviluppo del melanoma in età adulta o avanzata.
  2. Radiazione elettromagnetica. I casi di melanoma sono spesso registrati in persone le cui attività professionali sono legate alle comunicazioni tele-radio o alle apparecchiature televisive.
  3. Danni meccanici alle talpe. Le talpe stesse sono neoplasie benigne della pelle. Ma sotto l'influenza di alcuni fattori (la stessa esposizione ai raggi UV o lesioni frequenti), possono ozlokachestvlyatsya, degenerando in melanoma. Questo fattore nel 35-80% dei pazienti ha causato la formazione di melanoma.
  4. Fenotipo. Le persone bionde e dalla pelle chiara con gli occhi blu sono considerate a rischio di sviluppare tumori cutanei maligni.
  5. Eredità sfavorevole. Nelle persone i cui parenti stretti hanno avuto malattie maligne simili, la loro tendenza ad aumentare significativamente. Pertanto, questi pazienti dovrebbero essere più seri e attenti alla salute della pelle e consultare un medico se compaiono escrescenze cutanee sospette.
  6. Melanoma precedentemente trasferito. In questo caso, aumenta il rischio di recidiva della malattia.
  7. Un gran numero di talpe sul corpo. Avere una persona con più di 50 nevi sulla pelle aumenta la probabilità della loro trasformazione in melanoma.
  8. La vecchiaia è un altro fattore che predispone alla formazione del melanoma. Nelle persone di età superiore ai 50 anni, i nevi sono più maligni rispetto ai giovani.
  9. Esposizione chimica Il melanoma non è raro con farmacisti, chimici, lavoratori dell'industria carboniera, ecc. Queste persone hanno bisogno di controlli regolari con un oncologo.
  10. Gravidanza. Durante il periodo di gestazione, il corpo femminile subisce gravi cambiamenti ormonali. Sotto la loro influenza, i nevi disponibili sulla pelle possono trasformarsi in melanoma. Prima di tutto, questo rischio si osserva in pazienti gravide di età superiore a 31 anni, nonché con feti di grandi dimensioni.
  11. Disturbi endocrini. Il melanoma può svilupparsi sullo sfondo di gravi disturbi ormonali nel corpo umano.
  12. Nutrizione impropria La predominanza di cibo di origine animale su vegetali stimola lo sviluppo di ipo o avitaminosi. Una mancanza di nutrienti nel corpo può causare non solo il melanoma, ma anche altre malattie oncologiche.
  13. La melanosi di Dubreus o il xeroderma pigmentato predispongono alla formazione di melanoma.
  14. Affiliazione di genere Negli uomini, la probabilità di sviluppare melanoma è più alta, che è associata alle peculiarità del background ormonale. In questo caso, la malattia è trasportata da loro molto più duramente delle donne.
  15. Stato di immunodeficienza in cui le cellule immunitarie non sono in grado di riconoscere e attaccare le strutture atipiche.

L'incidenza del melanoma è quasi la stessa tra le persone bionde e mora. Lo 0,5% degli europei, lo 0,1% degli africani e il 2% dei rappresentanti della nazione caucasica soffrono di patologia.

Classificazione

Esistono 4 tipi di melanoma, 3 dei quali sono caratterizzati da uno sviluppo lento e danno solo allo strato superficiale della pelle. Il quarto tipo di tumore è soggetto a germinazione rapida e metastasi.

Melanoma superfunzionale

Il melanoma superficiale si verifica nel 70% dei casi. La sintomatologia in questo caso persiste per un lungo periodo di tempo sullo sfondo di una crescita relativamente benigna dello strato esterno della pelle. E solo dopo molto tempo la crescita può andare in profondità negli strati sottostanti del derma.

Il primo segno di questo tipo di melanoma è la formazione di una macchia piatta con bordi frastagliati e "strappati". Il colore di questa crescita cambia, diventando marrone, bluastro, rosso, nero o persino bianco. Neoplasie di questo tipo si formano di solito nel sito delle talpe.

Il melanoma può formarsi su qualsiasi parte della pelle, ma più spesso appare sul corpo negli uomini, sulle gambe nelle donne o nel segmento superiore della schiena in entrambi i sessi.

Lentigo maligno

Secondo il meccanismo di sviluppo, il lentigo assomiglia al melanoma superficiale, poiché tale tumore si sviluppa anche negli strati superiori della pelle per lungo tempo. In apparenza, questa crescita è piatta o leggermente sollevata, area pigmentata in modo non uniforme. Il lentigo ha un colore eterogeneo con sfumature marroni o quasi nere.

Tale tumore viene spesso diagnosticato in pazienti anziani e localizzato sulla pelle del viso, delle orecchie, delle mani e della parte superiore del tronco. Si sviluppa, di regola, a causa della frequente esposizione alle radiazioni ultraviolette.

La stragrande maggioranza dei pazienti con tumori della pelle nelle isole hawaiane soffrono di questo tipo di melanoma. Se la neoplasia diventa invasiva, la malattia si chiama lentigo-melanoma.

Melanoma lenticolare acrale

Prima della germinazione, una tale neoplasia si sviluppa anche superficialmente per lungo tempo. Questo tipo di tumore è caratterizzato dalla localizzazione sotto le unghie, sulla pelle dei palmi o dei piedi.

La patologia progredisce molto più velocemente rispetto alle forme precedenti e colpisce principalmente le persone dalla pelle scura. Gli africani e gli asiatici sono i più colpiti, mentre è molto meno comune negli europei e nei caucasici.

Melanoma nodulare

Questa è una forma invasiva della malattia. Di norma, anche prima che venga rilevato, il tumore si sviluppa in profondità nella pelle. Esternamente, il tumore sembra un bernoccolo.

Un tale tumore è di solito nero, ma può anche essere:

  • blu;
  • bianco;
  • zolfo;
  • rosso;
  • marrone.

A volte il colore della pelle nell'area del melanoma è invariato. Tali tumori si trovano spesso sul tronco e sulle estremità. Di norma, vengono rilevati nelle persone anziane.

Questo tipo di melanoma è considerato il più pericoloso, aggressivo. Viene diagnosticato nel 10-15% dei casi.

I sintomi del melanoma cutaneo

Spesso non è possibile determinare autonomamente il tipo di talpa. Tuttavia, è possibile rivelare segni della sua malignità - degenerazione in un tumore maligno.

Se questo processo è iniziato, i sintomi specifici del melanoma appaiono nella fase iniziale:

  • prurito nell'area della talpa;
  • perdita di capelli sulla zona pigmentata;
  • cambiare il colore del nevo;
  • la comparsa di aree umide sulla crescita;
  • un aumento delle voglie;
  • cambiare la forma del tumore;
  • la formazione di bordi strappati nell'area di crescita;
  • l'aspetto del sangue sulla superficie del nevo;
  • formazione di nodi.

La diagnosi di melanoma in oncodermatologia viene eseguita secondo lo schema ABCDE. Si basa sulla somma di tutti i segni di cancro della pelle:

  1. A - asimmetria. L'asimmetria è una caratteristica del melanoma. Se si disegna una linea condizionale nel mezzo della crescita, si scopre che le sue metà non sono uniformi, diverse.
  2. B - irregolarità alle frontiere. I bordi dei tumori sono irregolari, lacerati.
  3. C - colore. Il colore del melanoma non è simile alle sfumature delle talpe sane. Un tumore canceroso può presentare macchie di un altro colore: blu, rosso, bianco, ecc.
  4. D - diametro. Se il tumore ha una dimensione di oltre 6 mm di diametro, richiede maggiore attenzione a se stesso.
  5. E - evoluzione. Rinascita nel melanoma, la talpa cambia struttura. Diventa più denso e più grande.

Nonostante questi segni di melanoma, solo ulteriori manipolazioni diagnostiche possono confermare la natura maligna della crescita della pelle.

Fasi di melanoma

La malattia si sviluppa in più fasi. Esistono diverse classificazioni del melanoma: dipendono dal paese o dalla regione del paziente. Ma esiste una gradazione comune della malattia - internazionale, utilizzata da esperti in tutto il mondo:

criteriodescrizione
T - il grado di invasione (germinazione) del melanoma nelle profondità, viene preso in considerazione anche lo spessore del melanoma stessoT1il melanoma ha uno spessore inferiore a un millimetro
T2melanoma spesso da uno a due millimetri
T3spessore del melanoma da due a quattro millimetri
T4spessore del melanoma superiore a quattro millimetri
N - linfonodiN1un linfonodo è interessato
N2da due a tre linfonodi colpiti
N3sono interessati più di quattro linfonodi
M - localizzazione di metastasiM1Ametastasi nella pelle, grasso sottocutaneo e linfonodi
m1vmetastasi polmonari
M1metastasi negli organi interni

Melanoma nella fase iniziale

Lo stadio iniziale di sviluppo del melanoma è anche chiamato zero. In questo momento, il tumore non cresce, sembra una talpa nera e può avere macchie rosse.

Primo stadio

La dimensione del tumore al primo stadio varia nel range di 1 - 2 mm. Le metastasi sono assenti. Lo spessore del melanoma è inferiore a un millimetro e mezzo. Secondo la classificazione clinica del melanoma, la prima fase del suo sviluppo è locale. È tipico per lei:

  • la presenza di un singolo tumore primario della pelle;
  • la presenza di tumori associati localizzati entro un raggio di 5 cm dal melanoma primario;
  • la formazione di metastasi situate a una distanza di oltre 5 cm dal tumore.

Secondo stadio del melanoma

Secondo la classificazione internazionale del TNM, il secondo stadio del melanoma è accompagnato da un ispessimento del tumore fino a 2 - 4 mm sullo sfondo dell'assenza di metastasi nei linfonodi o negli organi interni (melanoma della categoria T3N0M0).

Se la malattia è classificata secondo lo schema occidentale, lo spessore del tumore della pelle al secondo stadio del suo sviluppo varia da 1,5 a 4 mm. In questo caso, il tumore si diffonde sulla superficie dell'intero derma, tuttavia, lo strato di grasso sottocutaneo non è ancora coinvolto nel processo oncologico, proprio come i linfonodi.

Nella classificazione clinica dei melanomi nella seconda fase della progressione, la malattia colpisce i linfonodi regionali (localizzati in prossimità del tumore).

Terza fase

La gradazione del melanoma del terzo stadio può essere nelle forme T4N0M0 o T1-3N1-2M0.

Nel primo caso parliamo di melanoma, raggiungendo dimensioni di 4 mm, ma senza metastasi. La seconda opzione descrive un tumore della pelle maligno, con una profondità da 1 a 4 mm con una lesione parallela da 2 a 3 linfonodi, ma senza il coinvolgimento degli organi interni nel processo.

I segni caratteristici del melanoma a 3 gradi di gravità sono considerati:

  • spessore superiore a 4 mm;
  • la sconfitta di un neoplasma maligno dello strato grasso sottocutaneo;
  • la formazione di tumori concomitanti (satellite, figlia) ad una distanza di 2-3 cm dal melanoma principale (primario);
  • diffusione delle metastasi ai linfonodi regionali.

Se consideriamo la classificazione clinica del melanoma, la terza fase del suo sviluppo include una lesione generalizzata degli organi interni.

Come appare il melanoma nella foto?

È importante sapere che aspetto ha un tumore maligno della pelle, poiché ciò aiuterà a diagnosticare il più presto possibile. Nella foto puoi vedere che tipo di melanoma ha:

Diagnosi di melanoma

La diagnosi del melanoma nelle prime fasi del suo sviluppo è difficile, a causa della grande varietà del quadro clinico e della mancanza di sintomi specifici caratteristici specificamente per questa malattia. Ma sospettare la trasformazione di una talpa in un tumore maligno della pelle, tuttavia, puoi farlo da solo. Per fare ciò, è necessario prestare attenzione al cambiamento di colore, forma, dimensioni, aspetto di inclusioni sospette sulla sua superficie. L'aspetto di un'area infiammata attorno alla crescita, gocce di sangue sul suo corpo e aree piangenti sono segni inquietanti che non possono essere ignorati. Quando si verificano, è necessario contattare immediatamente l'oncologo-dermatologo.

Per cominciare, viene eseguita un'ispezione visiva della crescita, durante la quale vengono valutati il ​​contorno, la densità e l'inversione rispetto ai tessuti adiacenti. In parallelo, vengono esaminati i tessuti che circondano il tumore.

È anche importante studiare altre aree della pelle per rilevare le metastasi. La palpazione dei linfonodi regionali è obbligatoria, poiché consente di valutare la loro condizione, struttura, anche se la palpazione.

Se necessario, studio radioisotopico assegnato. Per condurlo, il paziente prende una speciale preparazione radio a stomaco vuoto, dopo di che, con l'aiuto della radiometria, lo specialista valuta l'accumulo di isotopi nella neoplasia e nelle aree sane della pelle.

Diagnosticare il melanoma non implica mai una biopsia! Tale procedura può aggravare il decorso della patologia, innescando una crescita tumorale attiva.

Una diagnosi preliminare viene fatta sulla base dei risultati della citologia, che viene effettuata sulla base del rilevamento di melanociti atipici in un'impronta di striscio prelevata dalla superficie del tumore. Ma la conferma finale della presenza di melanoma è possibile solo in base all'istologia eseguita dopo la rimozione del tumore.

Trattamento del melanoma

Il trattamento del melanoma può essere chirurgico o strumentale, hardware. La scelta di una particolare tecnica dipende dallo stadio di sviluppo della malattia e dalle caratteristiche del tumore.

La scelta del trattamento a seconda dello stadio del melanoma:

palcoscenicoMetodo di trattamento
Fase iniziale (0)Implica l'escissione del tumore con la cattura di un centimetro di tessuto sano. Inoltre, si raccomanda solo l'osservazione di un oncologo in dinamica.
Fase IInizialmente, viene eseguita una biopsia, seguita dall'asportazione del tumore. In questo caso, la cattura di tessuti sani è già di 2 centimetri. Se ci sono metastasi nei linfonodi, vengono rimosse.
Fase IIVengono usati il ​​trattamento chirurgico e la chemioterapia. Inizialmente, uno studio è condotto sulla sconfitta dei linfonodi da metastasi. La prossima è un'asportazione diffusa del melanoma (afferrando il tessuto sano di oltre 2 centimetri), seguito dalla rimozione dei linfonodi. Allo stesso tempo, la rimozione del melanoma e dei linfonodi può essere eseguita in uno o in due stadi. Dopo la rimozione, segue la chemioterapia.
Fase IIIChemioterapia, immunoterapia, escissione del tumore. Esiste anche un'asportazione diffusa del melanoma, in cui la cattura del tessuto sano viene effettuata per più di 3 centimetri. Questa è seguita dalla linfoadenectomia regionale - la rimozione dei linfonodi situati vicino al fuoco principale. Completamento del trattamento chemioterapico. Per il difetto risultante dopo la rimozione del melanoma e dei tessuti vicini, viene utilizzata la plastica.
Stadio IVNon esiste un trattamento standard. Vengono utilizzate la radioterapia e la chemioterapia. Operativo (chirurgiaa) il trattamento è usato raramente.
Fasi del melanoma della pelle: dalla prima alla quarta.

Indicazioni per la chirurgia

La chirurgia è il trattamento principale per il melanoma. Prima viene effettuata, più favorevoli saranno le proiezioni di sopravvivenza. Lo scopo di questo trattamento è di rimuovere la crescita della crescita con la cattura di una pelle sana. Questo approccio aiuta in futuro a prevenire le metastasi.

Di solito a 1-2 fasi della patologia, l'intervento chirurgico è l'unico metodo di terapia. Tuttavia, i pazienti con il secondo grado di melanoma non vengono sempre operati - nella maggior parte dei casi sono registrati dall'oncodermatologo, che monitora le dinamiche del decorso della malattia e valuta periodicamente lo stato dei linfonodi regionali.

Caratteristiche del trattamento chirurgico:

  • l'operazione viene eseguita esclusivamente in anestesia generale, poiché l'anestesia locale può causare lesioni al tumore con un ago, che può portare alla diffusione di cellule tumorali;
  • i tessuti sani rimangono al massimo inalterati;
  • il melanoma in sé non è interessato - l'incisione è fatta con una tacca di 8 cm dal tumore, sulle gambe o sulle braccia - 5 cm;
  • è escluso il contatto del melanoma con cellule della pelle sane;
  • durante l'escissione, le neoplasie rendono la cattura della pelle sana (questo aiuta a prevenire il ripetersi della malattia), il tessuto sottocutaneo, i legamenti, i muscoli;
  • l'operazione viene solitamente eseguita con un coltello chirurgico o elettrico;
  • prima che la manipolazione della pelle faccia contorni nel campo dell'incisione.

La crioterapia con melanoma non è raccomandata, poiché è impossibile determinare con precisione la profondità della germinazione del melanoma durante il congelamento con azoto liquido. Di conseguenza, dopo la manipolazione sulla pelle possono rimanere cellule cancerose.

I confini della rimozione dei tessuti sani sono regolati dall'OMS:

Spessore del tumoreI confini della cattura del tessuto sano
Nella fase di crescita radiale0,5-1,0 cm
Da 0 a 1 mm1-2 cm
2-4 mm2 cm
Più di 4 mm2-3 cm (a volte 4-5 cm)

Si ritiene che durante la rimozione del melanoma non sia necessario asportare il più possibile il tessuto sano. Ciò non influisce sulla sopravvivenza del paziente, ma un tale approccio può ostacolare il processo di recupero dopo la manipolazione. Ma in pratica, questa non è sempre una condizione facile, quindi la decisione viene presa individualmente in ogni caso.

Il volume del tessuto sano asportato dipende dalla posizione del melanoma:

  • sulle dita, mani, piedi, l'amputazione delle dita o una zona separata dell'arto viene eseguita;
  • sul lobo dell'orecchio: è possibile rimuovere la terza parte inferiore;
  • quando una neoplasia è localizzata sul viso, sul collo o sulla testa, con grandi melanomi, la crescita e 2 cm di tessuti sani vengono rimossi, indipendentemente dallo spessore del tumore.

La rimozione chirurgica del melanoma porta a cicatrici. Ma possono essere rimossi con l'aiuto di autotrapianti, innesti cutanei combinati e altre procedure.

Chemioterapia con melanoma

In caso di melanoma, può essere prescritta la polichemioterapia, basata sull'uso di diversi farmaci contemporaneamente. Di solito, Bleomicina, Vincristina e Cisplatino sono usati per questo scopo. Il regime chemioterapico dipende dal tipo di melanoma.

Molto spesso, il trattamento viene effettuato utilizzando:

  1. Roncoleukin in combinazione con Bleomycin e Vincristine. Farmaci iniettati a 1,5 mg / giorno a giorni alterni. Condurre 6 cicli di terapia con pause di 4 settimane.
  2. Roncoleukin in associazione con Cisplatino e Reaferon. I farmaci vengono iniettati in un milligrammo e mezzo per via endovenosa a giorni alterni. Condurre 6 cicli di terapia con pause di 4 settimane.

Nelle forme diffuse di melanoma, il farmaco Mustophoran è efficace. Ha la capacità di penetrare nel BBB, il che rende possibile l'uso in metastasi del cancro della pelle al cervello. Il farmaco può essere utilizzato anche nel trattamento combinato del melanoma con metastasi ai linfonodi e agli organi interni.

Prognosi: quanto vive dopo la rimozione del cancro della pelle?

La condizione principale per ottenere la remissione a lungo termine della malattia è la sua diagnosi precoce, così come le conoscenze e l'esperienza del medico curante. Allo stesso tempo, è importante anche la consapevolezza del paziente circa i primi segni della manifestazione di una neoplasia cutanea maligna. Le persone con condizioni precancerose (nevi, melanosi) dovrebbero sottoporsi regolarmente a un esame profilattico da un dermatologo o da un dermatologo-oncologo.

Le proiezioni per la sopravvivenza nel melanoma sono determinate sulla base di:

  • età;
  • genere del paziente (per le donne, le prognosi sono più favorevoli);
  • la posizione del tumore e la profondità della sua germinazione nel tessuto cutaneo;
  • la presenza di metastasi in altri organi;
  • presenza o assenza di difetti genetici.

Con l'inizio tempestivo del trattamento del melanoma, la sopravvivenza del paziente è:

  • allo stadio 1 di melanoma - 90%;
  • nella seconda fase - 75%
  • al terzo stadio in presenza di metastasi - 45%
  • al quarto stadio - non più del 10%.

In Australia, l'incidenza del melanoma è la più alta. Per questo motivo, un programma è stato introdotto nelle scuole di educazione generale del paese, secondo cui i bambini studiano le caratteristiche dei tumori maligni e la neoplasia delle talpe. Grazie a questo, praticamente ogni persona, incluso un bambino, può sospettare la degenerazione di un nevo nel cancro.

Questo programma ha contribuito a migliorare la sopravvivenza dei pazienti con melanoma per 5 anni. Tali risultati sono stati raggiunti grazie al fatto che i pazienti stessi hanno cercato aiuto medico per cambiamenti sospetti sulla superficie delle talpe.

Guarda il video: Il melanoma (Ottobre 2019).

Lascia Il Tuo Commento