Elettrocardiografia - che cos'è e perché ECG del cuore?

ECG - metodo diagnostico strumentale utilizzato in varie malattie cardiache. La procedura si basa sullo studio del funzionamento elettrofisiologico del cuore. Si basa sulla registrazione e sulla rappresentazione grafica della differenza di potenziale che si verifica durante la contrazione miocardica.

Durante la manipolazione, elettrodi speciali collegati all'apparato ECG sono sovrapposti sulla parete frontale del torace, delle braccia e delle gambe del paziente. Dopo questo, i potenziali cardiaci elettrici sono fissi, seguiti dalla derivazione di una curva grafica sul monitor di un computer, o registrando su una speciale carta termica.

L'elettrocardiografia è una tecnica diagnostica non invasiva, semplice da eseguire e accessibile a ciascun paziente. Con il suo aiuto, è possibile identificare rapidamente molte malattie: infarto miocardico, ipertensione arteriosa, aritmia cardiaca, alterazione della conduzione cardiaca, ecc. Insieme a questa diagnosi è possibile valutare l'efficacia del trattamento o del trattamento delle patologie cardiache - medicamentose o chirurgiche.

Cos'è?

Con la contrazione del muscolo cardiaco, vengono generate correnti elettriche. È sulla loro fissazione e sull'elettrocardiografia basata sull'immagine grafica. Il vantaggio innegabile di questa tecnica è la sua semplicità e accessibilità. Il risultato ottenuto durante lo studio è chiamato cardiogramma.

L'elettrocardiografia moderna è stata sviluppata all'inizio del XX secolo dal fisiologo olandese Willem Einthoven. Ha sviluppato non solo la metodologia ECG, ma anche la terminologia, che è ora ampiamente utilizzata dai medici di tutto il mondo.

Grazie all'elettrocardiografia può essere stimato:

  • Frequenza cardiaca (frequenza cardiaca);
  • condizione fisica del cuore;
  • ritmo cardiaco (il metodo consente di rilevare l'aritmia);
  • la posizione dell'asse cardiaco elettrico;
  • conduttività elettrica del cuore.

Dopo aver esaminato la radiografia, il medico può notare la presenza di lesioni acute o croniche del muscolo cardiaco, o disturbi metabolici in esso.

In alcuni casi, viene assegnato un ECG per rilevare alcune patologie vascolari che non sono correlate all'attività cardiaca.

Holter ECG

Questa tecnica consente di identificare anomalie nel lavoro del cuore che non possono essere diagnosticate a riposo. Con l'aiuto di un apparato speciale (holter-ECG), il monitoraggio quotidiano dell'attività dell'organo viene eseguito quando si eseguono attività fisiche, sensazioni e stress, a riposo, ecc. La ricerca Holter consente:

  • identificare i momenti in cui l'attività del cuore è disturbata e capire cosa ha provocato esattamente il disturbo;
  • rilevare i fattori che causano dolore, bruciore, sensazione di schiacciamento al petto, vertigini e svenimento.

Con questo metodo, l'ischemia può essere fissata nelle prime fasi del suo sviluppo.

Stress ECG

Questa procedura si basa sulla valutazione del lavoro del cuore durante lo sforzo fisico (quando si esercita su cyclette o tapis roulant). Tale manipolazione è necessaria se il paziente ha irregolarità periodiche nel lavoro del cuore, che non possono essere rilevate da un ECG eseguito in uno stato di riposo.

Grazie allo stress ECG, diventa possibile:

  • l'identificazione di fattori sotto l'influenza di cui il lavoro del cuore viene interrotto durante lo sforzo fisico;
  • determinare la causa dell'ipertensione arteriosa o dei disturbi del ritmo cardiaco;
  • Esercitare un attento controllo dei carichi dopo interventi chirurgici o attacchi di cuore.

Spesso, sulla base dei risultati di tale ricerca, viene sviluppato uno schema di trattamento farmacologico e viene monitorata l'efficacia della terapia.

Indicazioni per ECG

L'elettrocardiografia può essere pianificata o di emergenza. Un ECG pianificato viene eseguito quando:

  • la gravidanza;
  • ammissione del paziente in ospedale;
  • preparazione per la chirurgia o complesse procedure diagnostiche / terapeutiche;
  • la necessità di valutare il lavoro del cuore dopo il trattamento o la chirurgia.

È necessario un ECG di emergenza per:

  • dolore, disagio al petto o al petto;
  • grave mancanza di respiro;
  • dolore prolungato nell'addome superiore;
  • ipertensione persistente;
  • debolezza senza causa;
  • sincope;
  • lesioni al torace (per evitare danni al cuore);
  • disturbo del ritmo cardiaco;
  • dolori intensi al collo, mascella inferiore, colonna vertebrale toracica o schiena.

L'ECG può essere prescritto a scopo profilattico in pazienti con:

  • ipertensione;
  • malattia aterosclerotica;
  • l'obesità;
  • alti livelli di colesterolo nel sangue;
  • malattie infettive rinviate (in particolare, dopo mal di gola o tonsillite);
  • patologie del sistema endocrino o nervoso;
  • malattie reumatologiche;
  • rischi professionali e possibili danni alla salute (per confermare l'idoneità professionale: piloti, marinai, atleti, ecc.).

Anche le persone di età superiore a 40 anni e quelle sottoposte a frequenti stress dovrebbero sottoporsi a tale diagnosi di volta in volta.

Non ci sono controindicazioni assolute per la prescrizione di ECG. La procedura è limitata in presenza di lesioni cutanee nell'area di attacco degli elettrodi. Ma questa precauzione non viene presa in considerazione se l'ECG viene eseguito in caso di emergenza.

Preparazione per elettrocardiografia

Non è necessaria una preparazione specifica per ECG, ma ci sono alcune sfumature che devono essere ricordate:

  • il medico deve scoprire se il paziente sta assumendo farmaci che influenzano il CVS;
  • durante la manipolazione, il paziente deve trovarsi in uno stato di completo riposo fisico (è anche vietato parlare);
  • è importante arrivare alla procedura circa mezz'ora prima del tempo programmato per sedersi e riposare per un po '(durante questo tempo il ritmo cardiaco avrà il tempo di normalizzare);
  • Durante la manipolazione, la persona deve ascoltare attentamente e seguire tutte le raccomandazioni dello specialista.

Se il paziente si muove o parla durante la procedura, i suoi risultati potrebbero essere distorti, proprio come nel caso di una messa a terra errata del dispositivo. Connessione errata o allentata di elettrodi, tremito muscolare o rumore elettrico sono fattori che possono anche portare a dati ECG imprecisi.

Come viene eseguita l'elettrocardiografia

La realizzazione di un elettrocardiogramma può essere effettuata nelle condizioni di un ospedale o in policlinico. Nel primo caso, la procedura è spesso di natura di emergenza, soprattutto se il paziente è stato portato in ospedale da un'équipe di ambulanze o in un reparto di qualsiasi profilo terapeutico (cardiologico, endocrinologico, ecc.).

Nella clinica, l'elettrocardiografia viene di solito eseguita di routine a scopo di profilassi, o se il paziente ha malattie che non sono correlate a casi di emergenza e non richiedono il ricovero in ospedale.

Caratteristiche dell'ECG

La diagnosi viene effettuata su appuntamento. Il paziente arriva nella sala elettrocardiografica all'ora stabilita, rimuove gli indumenti esterni e si sdraia sul divano sulla schiena. Con l'aiuto di un panno morbido, un'infermiera sfrega parti della pelle sul petto, oltre a polsi e caviglie. Questo è necessario per una migliore conduttività degli elettrodi, che sono sovrapposti alla zona trattata. 6 ventose sono posizionate sul torace e speciali "mollette" vengono messe sulle braccia e sulle gambe.

Dopo la fase preparatoria, la procedura stessa viene eseguita. L'operatore sanitario comprende una macchina ECG che legge le informazioni sull'attività elettrica del cuore e la registra sotto forma di una curva grafica su carta termica. Quando si utilizzano attrezzature moderne, tutte le informazioni possono essere memorizzate direttamente sul computer.

La manipolazione è completamente indolore e non richiede più di 10 minuti. Dopo la laurea, lo specialista analizza i risultati ottenuti, scrive i dati in una scheda o una scheda del paziente, dopo di che gli viene data la conclusione per un ulteriore studio da parte del medico curante e una diagnosi accurata.

Analisi ECG: trascrizione negli adulti

Ciascuno dei denti mostrati sull'ECG ha la sua designazione di lettera (P, Q, R, S, T, U), dove ciascuna delle lettere rappresenta il funzionamento di una specifica sezione cardiaca:

  • P sta per depolarizzazione atriale;
  • Q, R, S - una combinazione di depolarizzazione ventricolare;
  • T - ripolarizzazione ventricolare;
  • U è un'onda ecg sottoesposta, che può indicare la ripolarizzazione delle parti distali del sistema ventricolare conduttivo.

Quando si decifra l'ECG negli adulti, si tiene conto che i denti rivolti verso l'alto sono considerati positivi e quelli i cui bordi guardano verso il basso sono considerati negativi. I denti pronunciati Q e S, essendo sempre negativi, in tutti i casi seguono un'onda R positiva.

Per la registrazione ECG, 12 derivazioni sono comunemente utilizzate:

  • standard - І, ІІ, ІІІ;
  • cavi unipolari rinforzati da braccia e gambe (3 pezzi);
  • 6 guinzagli monopolari rinforzati al torace (secondo Wilson).

Tuttavia, ci sono casi separati in cui vengono utilizzati ulteriori busti unipolari e bipolari D, A, I (secondo Heaven). Questo metodo di conduzione di un ECG viene utilizzato principalmente per aritmie o posizione anormale del cuore. annunci3

Come viene decifrata?

Mentre decifra i risultati dell'ECG negli adulti, il cardiologo tiene conto della lunghezza degli intervalli tra i componenti dell'ECG. Questo è importante per la valutazione della frequenza cardiaca. Viene effettuato studiando la forma e la dimensione dei denti in diversi cavi. Attraverso questo, puoi scoprire come funziona il cuore in un certo periodo di tempo.

In casi speciali, viene eseguita una decodifica intenzionale più rigorosa dell'elettrocardiogramma. Si basa sull'uso di cavi speciali (teoria dei vettori). Ma nella maggior parte dei casi, studiare il vettore totale del QRS è sufficiente per valutare l'attività del cuore.

Non dobbiamo dimenticare che ogni paziente ha le sue caratteristiche individuali della struttura del torace e la posizione del cuore. Di conseguenza, gli indicatori del suo lavoro possono anche presentare alcune differenze. A questo proposito, durante la decodifica dei risultati ECG, viene indicata la direzione del vettore QRS totale, orizzontale o verticale.

L'analisi dell'elettrocardiogramma viene eseguita secondo uno specifico algoritmo:

  1. La frequenza cardiaca viene valutata e viene determinata la frequenza cardiaca. Normalmente, il ritmo dovrebbe essere sinusale e la frequenza cardiaca può fluttuare entro 60-8 battiti al minuto.
  2. Calcola gli intervalli che caratterizzano la durata della fase sistolica (principalmente secondo la formula di Bazett). La norma va da 390 a 450 ms. Al prolungamento di questo intervallo, possiamo parlare di aterosclerosi, malattia ischemica, cardiopatia reumatica o miocardite. Con l'ipercalcemia, al contrario, l'intervallo QT si riduce. La durata degli impulsi, riflessa da tali intervalli, viene calcolata utilizzando uno speciale programma per computer, che riduce significativamente il rischio di ottenere risultati inaffidabili.
  3. Calcolo della posizione di EOS. Inizia dall'isoline all'altezza dei denti. In una persona sana, l'onda R è sempre più alta di S. Se il dente S del paziente sale sopra R quando l'asse devia sul lato destro, si può sospettare una violazione del ventricolo destro. Succede e viceversa: l'asse viene respinto a sinistra, mentre l'altezza S è maggiore dell'altezza R in 1-2 conduttori, possiamo parlare di ipertrofia ventricolare sinistra.
  4. Lo studio del complesso QRS, che si verifica durante la conduzione di impulsi elettrici ai muscoli ventricolari, ed è l'identificatore dell'attività di quest'ultimo. Normalmente, non dovrebbe esserci onda Q patologica e la larghezza del complesso non supera i 120 ms. Se questo intervallo viene spostato, possiamo parlare dei blocchi del fascio del Suo fascio o dei disturbi della conduzione. Un blocco parziale della gamba destra del fascio di His è un identificatore elettrocardiografico di ipertrofia ventricolare destra, e un blocco incompleto della gamba sinistra può indicare un ipertrofia del ventricolo cardiaco sinistro.
  5. Descrizione dei segmenti ST, che sono indicativi del periodo di recupero della posizione iniziale del miocardio dopo la sua completa depolarizzazione (in una persona sana si trovano sull'isoline). L'onda T mostra il processo di ripolarizzazione di entrambi i ventricoli del cuore. È diretto verso l'alto, asimmetrico e nella sua durata da più lungo del complesso QRS.

Nei bambini piccoli, gli indicatori ECG differiscono da quelli negli adulti. E solo a 12 anni inizieranno ad avvicinarsi alle norme sopra descritte.

Valori normali di ECG negli adulti

L'interpretazione dell'ECG del cuore e le norme degli indicatori negli adulti sono presentate in questa tabella:

indicatorinorma
merlo
PSempre positivo nelle derivazioni I, II, aVF, in aVR negativo e in V1 bifase. Larghezza - fino a 0, 12 s, altezza - fino a 0,25 mV (fino a 2,5 mm), ma nell'indirizzo II la durata dell'onda deve essere non superiore a 0,1 s
QQ è sempre negativo, in derivazioni III, e VF, V1 e V2 sono normalmente assenti. Durata fino a 0,03 secondi. Altezza Q: nelle derivazioni I e II non più del 15% dell'onda P, in III non più del 25%
RAltezza da 1 a 24 mm
SNegativo. Il più profondo del piombo V1, diminuisce gradualmente da V2 a V5, potrebbe essere assente in V6
TSempre positivo nelle derivazioni I, II, aVL, aVF, V3-V6. L'AVR è sempre negativo
UA volte è registrato su un cardiogramma 0,04 secondi dopo T. L'assenza di U non è una patologia.
intervallo
PQ0,12-0,20 sec
complesso
QRS0,06 - 0,008 sec
segmento
STNei conduttori V1, V2, V3 viene spostato di 2 mm

Di solito ci sono 5 denti sull'ECG - P, Q, R, S, T. Ma a volte è possibile vedere l'onda U poco appariscente.E 'interessante notare che le opinioni degli esperti riguardo alla natura della sua origine divergono drammaticamente.

Un ricercatore ritiene che l'apparenza di questa onda sia associata alla ripolarizzazione dei muscoli papillari. Altri esperti ritengono che l'insorgenza di questa onda abbia una connessione con l'ingresso di ioni di potassio nelle cellule del muscolo cardiaco durante la sua fase di contrazione. Secondo Gorshkov-Kantakuzena, questo dente appare in un momento in cui parte della carica viene trasportata dal sangue attraverso le arterie coronarie. Questo processo è direttamente influenzato dagli ioni di potassio e magnesio.

La fase di ripolarizzazione è caratterizzata dal ripristino del potenziale di riposo iniziale della membrana cellulare dopo aver attraversato il potenziale d'azione. Quando un impulso passa attraverso di esso, si verifica un cambiamento temporaneo nella struttura della membrana molecolare, in conseguenza del quale gli ioni possono facilmente penetrare attraverso di esso. Al momento della ripolarizzazione, gli ioni si diffondono nella direzione opposta, il che contribuisce al ripristino della carica della precedente membrana elettrica. Dopodiché, la cellula diventa nuovamente capace di ulteriore attività elettrica.

Il risultato

L'ECG è una procedura diagnostica sicura e accessibile, con la quale è possibile valutare l'attività del cuore e identificare le anomalie nelle prime fasi del loro sviluppo.

Negli ospedali pubblici, la manipolazione viene effettuata gratuitamente, sotto la direzione del medico curante. In tasse mediche private ECG. Il suo costo dipende dalla metodologia e dalla politica generale dei prezzi della clinica.

Lascia Il Tuo Commento